Trasformatori: cosa sono e a cosa servono

Trasformatori: cosa sono e a cosa servono

I trasformatori funzionano da componenti fondamentali nella maggior parte dei sistemi elettrici. Nello specifico, sono dispositivi utilizzati per trasferire energia tra due parti di un circuito elettrico, creando così isolamento mentre si varia corrente e tensione


In linea generale, i trasformatori sono dispositivi elettromagnetici che vengono utilizzati per trasformare la potenza.  Ma cosa significa? Continua a leggere il nostro articolo per scoprirlo.

Come sono fatti i trasformatori?

Per prima cosa, vediamo la struttura dei trasformatori. Funzionano a corrente alternata e sono costituiti da tre parti principali:

  • un nucleo magnetico (ferromagnetico) chiamato Generatore
  • due serie individuali di avvolgimenti, indicati come avvolgimenti primari e secondari.

La principale funzione dei trasformatori, consiste nell’aumentare o diminuire la tensione degli avvolgimenti primari a quelli secondari. Vale a dire, step-up o step-down.

Tipi di trasformatori

Esistono diversi tipi di trasformatori, i più comuni, sono:

  • trasformatori di tensione
  • trasformatori di isolamento
  • trasformatori trifase
  • trasformatori di corrente

Come funzionano i trasformatori

In questi punti è illustrato come funziona un trasformatore:

  1. impiegando una tensione alternata all’avvolgimento primario del trasformatore, l’avvolgimento crea un campo magnetico pulsante;
  2. successivamente il nucleo, per evitare sprechi energetici, conduce il percorso del campo magnetico verso gli avvolgimenti;
  3. quando il campo magnetico ha raggiunto l’avvolgimento secondario, gli elettroni al suo interno si muovono creando una corrente elettrica tramite la forza elettromotrice.

In elettrotecnica si definiscono “macchina statica”, in quanto gli unici elementi rotanti sono gli elettroni. Il loro movimento serve a trasformare la tensione e l’intensità di corrente in entrata, in una tensione ed intensità differente in uscita, mantenendo costante la potenza elettrica.

In ogni caso, vogliamo farti conoscere brevemente quali sono i trasformatori più utilizzati: i trasformatori toroidali.

Cosa sono i trasformatori toroidali?

I trasformatori toroidali, come tutti i trasformatori di potenza si basano sul principio dell’induzione elettromagnetica: due bobine accoppiate magneticamente formano gli avvolgimenti primario e secondario.

In particolare, i trasformatori di potenza vengono utilizzati quando è necessario un trasferimento di potenza ad alta efficienza. A seconda dell’applicazione specifica, i dispositivi possono funzionare in modo continuo o non continuo a pieno carico. Per esempio, si trova nelle grandi centrali elettriche e nei caricabatterie più piccoli.