Aversa, accoltellato nei pressi di via Seggio. Il retroscena: “E’ stato aggredito per delle patatine”

Aversa, accoltellato nei pressi di via Seggio. Il retroscena: “E’ stato aggredito per delle patatine”

A distanza di giorni emersi ulteriori dettagli a seguito dell’aggressione avvenuta lo scorso 9 ottobre


AVERSA – Svolta nelle indagini sul ferimento di un cittadino ucraino, Ivan Zator, accoltellato lo scorso 9 ottobre all’esterno di un bar nel centro di Aversa. Gli agenti del Commissariato aversano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di M.M., 52 anni, gravemente indiziato del delitto di tentato omicidio. L’episodio aveva fortemente scosso e allarmato le persone del luogo, accorse in massa a seguito delle concitate richieste di aiuto della compagna della vittima riverso a terra sanguinante.

Le testimonianze

Secondo quanto ricostruito dal Mattino, a seguito di una banale lite avvenuta all’esterno del bar per motivi legati alla consumazione di patatine, Zator è stato prima aggredito verbalmente e poi seguito, minacciato e infine accoltellato al basso ventre da una persona che, subito dopo aver commesso il delitto, era rimasta sul posto ad osservare l’arrivo degli agenti di Polizia e il trasporto della vittima all’ospedale a bordo della ambulanza del 118 accorsa immediatamente su loro richiesta.