Contrabbando di sigarette, contraffazione e altri reati: controlli dalla Guardia di Finanza

Contrabbando di sigarette, contraffazione e altri reati: controlli dalla Guardia di Finanza

In totale le sanzioni elevate sono 77


PONTICELLI \TORRE ANNUNZIATA – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nel quadro del costante  monitoraggio dello stato della sicurezza nell’area urbana e metropolitana, ha  pianificato negli ultimi giorni, su disposizione della Prefettura di Napoli, sentito il  Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, diverse operazioni ad  “Alto Impatto”, intensificando i controlli sia nel quartiere Ponticelli del capoluogo,  che nei rioni a maggiore densità criminale della città di Torre Annunziata.  I “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego di Napoli con le relative unità cinofile  antidroga, supportati dai colleghi del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Napoli e  dai finanzieri AT.PI del Gruppo di Giugliano in Campania, hanno eseguito nel  quartiere Ponticelli 117 controlli, tra persone e automezzi, e sanzionato 17  responsabili, 6 dei quali denunciati, per violazioni in materia di contraffazione  marchi, stupefacenti e contrabbando di sigarette. 

A Torre Annunziata i “Baschi Verdi” del Gruppo locale, supportati dai colleghi  AT.P.I. di Napoli e dalle Unità cinofile della Compagnia di Capodichino, hanno eseguito, 988 controlli a mezzi e persone: 60 le situazioni illecite rilevate, tra  denunce all’Autorità Giudiziaria e segnalazioni alla Prefettura, per droga, violazioni  al Codice della Strada, abusivismo edilizio, ricettazione e resistenza a pubblico  ufficiale.  Nel rione murattiano sono state effettuate varie attività di rimozione di dissuasori  abusivi applicati ai margini della carreggiata che di fatto avevano mutato le  caratteristiche del manto stradale limitando la regolare viabilità. Denunciati per abusivismo edilizio 4 soggetti che, privi delle obbligatorie  autorizzazioni amministrative, avevano costruito delle rampe di accesso a locali ai  quali avevano cambiato d’iniziativa la destinazione d’uso, adibendoli a garage. Gli interventi rientrano nel quadro della costante attività di prevenzione generale e  di controllo economico del territorio svolta dalle Fiamme Gialle partenopee, anche  in sinergia con le altre Forze di Polizia, al fine di contrastare fenomeni di illegalità  diffusi nelle aree a maggiore densità criminale del capoluogo, che restano oggetto  di massima attenzione da parte dell’Autorità di Governo e delle Forze dell’Ordine.