Covid, Curevac ritira l’iter di approvazione del suo vaccino a Rna messaggero: svilupperà nuovo candidato

Covid, Curevac ritira l’iter di approvazione del suo vaccino a Rna messaggero: svilupperà nuovo candidato

Ad annunciarlo la stessa società tedesca anche in virtù “dell’evoluzione delle risposte alla pandemia”


MONDO – Un vaccino totalmente tedesco come finanziamento e produzione che, però, si ferma. E’ quello di ‘CureVac’ che, dopo i risultati deludenti sull’efficacia del vaccino, ha deciso di procedere con un composto di nuova generazione ritirando il suo candidato vaccino anti-Covid di prima generazione (CVnCoV) dall’attuale iter di approvazione in corso all’Agenzia europea del farmaco Ema.

L’azienda tedesca si concentrerà dunque sullo sviluppo dei candidati vaccini a mRna di seconda generazione ai quali sta lavorando in collaborazione con la britannica Gsk: “La decisione – spiegano i responsabili – è anche allineata alle dinamiche in evoluzione della risposta alla pandemia: si va infatti verso una maggiore necessità di vaccini differenziati per affrontare una situazione in cui il virus Sars-CoV-2 sarà endemico”.

Come diretta conseguenza di questa scelta comunicata oggi, la società informa anche che “cesserà l’attuale accordo di acquisto anticipato con la Commissione europea, che si basava sull’impiego del candidato vaccino CVnCoV” per affrontare le esigenze della fase acuta della pandemia. L’azienda tedesca potrebbe però valutare la possibilità di sfruttare gli impegni assunti su CVnCoV per i candidati vaccini di seconda generazione.