Covid, focolaio dopo la manifestazione contro il Green Pass: registrati 46 positivi, tutti non vaccinati

Covid, focolaio dopo la manifestazione contro il Green Pass: registrati 46 positivi, tutti non vaccinati

L’epidemiologo Fabio Barbone: “Numero in costante aumento: questa è solo la punta dell’iceberg”


TRIESTE – Sono 46 i positivi al Covid dopo la manifestazione contro il Green pass tenutasi a Trieste. Tra loro anche 8 portuali, di cui uno ricoverato in gravi condizioni. Un vero e proprio focolaio che rischia addirittura di espandersi ulteriormente. Tra le persone positive, infatti, anche persone conviventi con i partecipanti alla manifestazione in questione.

“Il numero è in rapida evoluzione. Questi dati per me sono solo la punta dell’iceberg. Attendiamo ancora di scoprire il numero di casi a Udine e Pordenone. Tali contagi sono frutto di contatti stretti, a meno di un metro. A contribuire canti e urla” riferisce l’epidemiologo Fabio Barbone dell’Istituto Burlo Garofalo di Trieste. Uno dei portuali, come detto, è ricoverato.
Tutte le persone risultate positive al Covid non erano protette da vaccinazione. A questo va aggiunto che, durante la contestazione, nessuno dei partecipanti indossava la mascherina, nonostante l’utilizzo di questo Dispositivo di protezione sia almeno consigliato in situazioni di assembramento.