Disastro ambientale in California, incidente in un oleodotto: oltre 500mila litri di petrolio in mare

Disastro ambientale in California, incidente in un oleodotto: oltre 500mila litri di petrolio in mare

“Chiediamo a tutti di stare lontano dal mare” ha detto il sindaco di Huntington Beach


CALIFORNIA – Una marea nera. Oltre 500mila litri di petrolio nel mare della California. Sta succedendo in queste ore ad Huntington Beach. Tutto è nato da un non precisato incidente in un oleodotto a largo delle coste dell’Orange County. Sono oltre 33,6 i chilometri di macchia nera che continuano a crescere.

Non è chiaro cosa abbia causato la fuga di petrolio che, nonostante gli interventi, non è ancora stata del tutto fermata: starebbe fuoriuscendo dalla Piattaforma Elly, operata da Beta Offshore, localizzata in acque federali e installata nel marzo del 1980.

“Chiediamo a tutti di stare lontano dall’acqua del mare – ha chiesto il sindaco, che ha intanto stabilito la chiusura di alcune zone per favorire la pulizia e tenere al sicuro gli abitanti dalla “tossicità creata dalla fuga di petrolio”.

La Guardia Costiera degli Stati Uniti ha spiegato che gli equipaggi  hanno recuperato circa 3.150 galloni di petrolio: in campo 14 barche coinvolte nell’operazione. Gli ambientalisti temono un disastro ecologico con la morte di centinaia e centinaia di specie animali tra pesci e volatili.