“Dora caduta di schiena”, ai funerali il fidanzato non c’era

“Dora caduta di schiena”, ai funerali il fidanzato non c’era

Se la caduta di schiena fosse confermata, con maggiore difficoltà potrebbe essere compatibile con un gesto volontario


SALERNO – La morte di Dora continua ad essere un giallo. La 30enne precipitata la notte tra l’8 e il 9 ottobre scorsi dal balcone della mansarda nella quale viveva con il fidanzato dopo una lite. Antonio Capasso, ora indagato per istigazione al suicidio.

Troppe le cose che non tornano nella ricostruzione dei fatti. Infatti, come riportato da Il Messaggero, oggi si aggiunge un altro particolare, la ragazza oltre ad essere stata ritrovata completamente nuda è anche caduta di schiena. La ricostruzione, anche in base delle persone ascoltate in questi giorni, compresi i soccorritori sembra far propendere verso la caduta di schiena della giovane che, qualora fosse confermata, con maggiore difficoltà potrebbe essere compatibile con un gesto volontario. Ai funerali era assente il fidanzato indagato per istigazione al suicidio. “La amava e voleva costruire un futuro con lei”, aveva detto il suo legale nei giorni scorsi.