Dora Lagreca precipita dal balcone di casa, la testimonianza del fidanzato: “Si è buttata giù dopo una lite”

Dora Lagreca precipita dal balcone di casa, la testimonianza del fidanzato: “Si è buttata giù dopo una lite”

Lui ha raccontato che dopo il litigio lei avrebbe minacciato di togliersi la vita e che lui avrebbe tentato più volte di fermarla


POTENZA – Nuovi dettagli su quella terribile serata in cui ha perso la vita Dora Lagreca, 30enne di Montesano sulla Marcellana (Salerno), che è precipitata da un balcone di un appartamento al quarto piano a Potenza. Le cause ancora non sono state accertate. Pare comunque che Dora non fosse sola, in casa con lei c’era il fidanzato, appena tornati da una serata trascorsa con gli amici, e prima dell’incidente tra i due è scoppiata una lite: a raccontarlo è proprio il fidanzato della vittima.

Secondo i racconti dei conoscenti, i due erano sempre andati d’accordo, d’altra parte però sono convinti che Dora non si sarebbe mai suicidata, al contrario di quello che riferito il ragazzo, che per ora non risulta indagato: lui ha raccontato agli inquirenti che dopo il litigio lei avrebbe minacciato di buttarsi dal balcone. Nonostante i tentativi di fermarla, lei avrebbe preso la rincorsa e si sarebbe lanciata nel vuoto.

I vicini di casa hanno dichiarato di essere stati svegliati durante la notte dalle sirene dell’ambulanza e delle forze dell’ordine. “Nessun altro rumore prima dell’arrivo dei soccorsi” spiegano sconvolti agli agenti. Prima della lite, Dora aveva condiviso su Instagram video di una normale serata passata in giro per locali con qualche amico.

Su Facebook Dora aveva pubblicato un manifesto contro la violenza sulle donne. “Quasi mai a compiere soprusi è uno sconosciuto col passamontagna che aspetta nell’ombra. Le violenze sono opera di qualcuno che si conosce” scriveva.