Dramma nel casertano, incinta al 9 mese si vaccina: scopre che la bimba era morta

Dramma nel casertano, incinta al 9 mese si vaccina: scopre che la bimba era morta

Scattano le indagini. Sarà necessario capire se la somministrazione del vaccino sia correlata al decesso della bambina


SAN PRISCO – Dramma nel casertano. Una donna, al nono mese di gravidanza, decide di sottoporsi al vaccino anticovid. Due giorni dopo la somministrazione della seconda dose, durante una visita di routine dal ginecologo di fiducia prima del parto, il professionista si accorge che qualcosa non va.

Immediato l’allarme al 118 ed il contestuale intervento di un’ambulanza per trasportare la donna incinta in ospedale. Successivamente la gestante è stata trasportata presso la clinica dove avrebbe partorito. Dopo il parto cesareo si scopre che la bimba era morta già in grembo.

In seguito alla tragedia il padre della bambina si è recato dai carabinieri per sporgere denuncia. Sono stati proprio i militari della caserma calatina a informare l’autorità giudiziaria, dando il via all’indagine dopo aver acquisito la cartella clinica. Sulla salma della piccola è stato effettuato l’esame autoptico, i cui risultati saranno depositati tra 60 giorni.

Tutta la vicenda è al vaglio degli inquirenti. E’ da capire se la somministrazione del vaccino sia o meno correlata alla morte della bambina. Tra le ipotesi c’è quella della trombosi al cordone ombelicale ma soltanto il lavoro dei periti potrà fare luce su cosa è davvero accaduto.