Elezioni a Napoli, la denuncia di una candidata di Bassolino: “Minacce di morte fuori ai seggi”

Elezioni a Napoli, la denuncia di una candidata di Bassolino: “Minacce di morte fuori ai seggi”

Intano la Polizia e la Digos, indagano sulla vicenda


NAPOLI – “Piazza Santa Maria degli Angeli, minacce di morte ai candidati. Chi ci aiuta?”, questo l’appello lanciato ieri da Fabiana Sciarelli, attraverso i suoi canali social, candidata nelle liste di Antonio Bassolino alla presidenza della I municipalità.

La candidata ha lanciato una richiesta di aiuto a cui in tanti hanno risposto con messaggi si solidarietà sul social. Intano la Polizia e la Digos, indagano sulla vicenda.

“Sono andata a votare, seggio 48, piazza Santa Maria degli Angeli… fuori al seggio in fila 4 rappresentanti di lista con cartellino (la legge dice che fuori non si può stare con il cartellino perché è propaganda) … dentro al seggio nessuno mi ha chiesto il cellulare, ho ricordato al Presidente di seggio che forse avrei dovuto consegnare il cellulare, ha annuito e me lo ha fatto posare su un tavolino, ovviamente le due persone che erano dietro di me sono entrate con tutte le loro cose nella cabina.

Ho chiamato la polizia che sostava all’ingresso e mi hanno risposto che non possono fare niente perché è a discrezione del presidente di seggio. Esattamente quello che è successo 5 anni fa e che denunciai 5 anni fa. La replica delle ottime pratiche per rispettare le regole in grado di assicurare un voto pulito, onesto, non condizionato. Per piacere chiunque noti qualche irregolarità la segnali immediatamente alle forze dell’ordine che sono presenti nei seggi perché tutti, di tutti gli schieramenti, tutti noi elettori per bene, abbiamo diritto ad un voto serio e pulito”, ha raccontato via social la stessa Sciarelli. Denunciando le irregolarità che si sarebbero verificate nel suo seggio.