Ercolano, Giuseppe e Tullio uccisi per errore: scambiati per ladri dal proprietario di una villa

Ercolano, Giuseppe e Tullio uccisi per errore: scambiati per ladri dal proprietario di una villa

L’uomo avrebbe temuto un furto e avrebbe così preso l’arma e sparato dal balcone


ERCOLANO – Una serie di furti nella zona. Una situazione ad alta tensione che ha spinto qualcuno a farsi giustizia da solo. Con le persone sbagliate però. Sembra essere questa la dinamica che, questa notte, ha portato all’omicidio di Giuseppe Fusella, 26 anni, e Tullio Pagliaro, 27 anni. La tragedia in Via Marsiglia, quartiere San Vito. L’uomo, proprietario di una villa nella zona, ha visto l’automobile nella quale si trovavano i due che era ferma davanti alla sua abitazione. Nel cuore della notte, forse, ha pensato che quei due fossero lì pronti a commettere un furto o qualcosa del genere. E allora ha imbracciato il fucile, è uscito fuori al balcone di casa sua ed ha sparato. Almeno 4 colpi, tutti all’indirizzo di quell’auto. I due ragazzi, incensurati e studenti universitari, sono morti. Ed ora ci si interroga sul perché debbano accadere queste tragedie e se questa, nello specifico, poteva essere evitata. All’inizio delle indagini i carabinieri avevano da subito escluso la pista di un agguato di camorra. Qualcosa non quadrava. Ora, purtroppo, quella che sembra essere la cruda verità.

“È un dolore enorme che colpisce la nostra comunità, la morte di due ragazzi usciti di casa per una serata di divertimento che si è conclusa in modo tragico. Da Padre oltre che da Sindaco, esprimo il mio sgomento, il mio dolore e quello della nostra intera comunità per la morte di Giuseppe e Tullio, due Figli della nostra Città”. Queste le parole del primo cittadino di Ercolano Enzo Cuomo.