Giugliano, accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti della figlia di 7 anni: scarcerato dopo meno di 1 mese

Giugliano, accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti della figlia di 7 anni: scarcerato dopo meno di 1 mese

Intercettazioni ambientali e telefoniche, video riprese e testimonianze avevano portato all’arresto dell’uomo


GIUGLIANO – Accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti della figlia di 7 anni, M.P., difeso dall’avvocato Antonio Dell’Aquila ieri è stato scarcerato dal Tribunale del Riesame di Napoli.

L’uomo era stato arrestato lo scorso settembre. Secondo l’accusa avrebbe abusato sessualmente della figlia di 7 anni nella propria abitazione a Giugliano. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere era stata emessa dal GIP Dott. Farina presso il Tribunale di Napoli Nord su richiesta del PM Dott.ssa Navarro che aveva seguito la procedura del codice rosso.

Gli elementi indiziari raccolti si fondano su intercettazioni ambientali e telefoniche, video riprese, testimonianze e consulenze tecniche che tuttavia, secondo il penalista giuglianese “sono di contenuto equivoco e non integrano affatto i gravi indizi di colpevolezza a carico del suo assistito” il quale ha sempre respinto le accuse nei suoi confronti ribadendo che tutto sia frutto di erronea interpretazione di atteggiamenti affettuosi nei riguardi della figlia.