Giugliano, la denuncia dei vicini a Pomeriggio 5: “Edoardo sepolto in casa dai rifiuti, serve aiuto”

Giugliano, la denuncia dei vicini a Pomeriggio 5: “Edoardo sepolto in casa dai rifiuti, serve aiuto”

“Sua madre morì 10 anni fa e da quel momento ha iniziato ad accumulare rifiuti, nel palazzo non si respira dalla puzza”


GIUGLIANO – L’appello d’aiuto da parte dei suoi vicini è andato in onda poco fa su Pomeriggio 5: Edoardo, 52 anni, residente a Giugliano in Campania (NA) in un condominio in via Magellano, vive in casa in condizioni disumane ed indegne. Sepolto dai rifiuti, letteralmente. L’uomo abiterebbe rinchiuso dentro ciò che accumula. Poco fa lui stesso aveva chiamato i Vigili del Fuoco essendo scivolato nel suo bagno, ma gli addetti non erano neanche riusciti ad entrare in casa proprio a causa della marea di oggetti che occupano quasi ogni centimetro del pavimento. “Dieci anni fa è morta la madre, e da allora non ha più pulito né smaltito rifiuti”, raccontano i testimoni. Biciclette, detersivi usati, mobili, coperte, plastica, antenne paraboliche, cibo. Ciò che si vede nelle immagini è materiale d’ogni tipo.

“Mangia per strada, non ha spazio per nutrirsi in casa. Né andare in bagno. C’è bisogno di qualcuno che lo aiuti. Fa tristezza. Il fratello non risiede qui, e quando lo chiamai non volle saperne nulla”, racconta un suo vicino di casa ai microfoni di Pomeriggio 5. Dopo il servizio sono stati molti coloro che si sono offerti, a titolo gratuito, di aiutare Edoardo con lo sgombero del suo appartamento, nella speranza che accetti d’essere aiutato e faccia cessare un problema che ormai non riguarda più solo lui, ma anche tutto il suo condominio.