Giugliano Calcio, mister Ferraro alla vigilia della sfida col Gladiator: “Abbiamo fame!”

Giugliano Calcio, mister Ferraro alla vigilia della sfida col Gladiator: “Abbiamo fame!”

“Questo è un campionato livellato verso l’alto. Dietro di noi corrono, infatti nonostante le nostre sei vittorie di fila la classifica è molto corta”


GIUGLIANO IN CAMPANIA – Al termine della rifinitura odierna sono arrivate le parole del tecnico del Giugliano Calcio, Giovanni Ferraro, che ha così presentato la sfida di domani valevole per la settima giornata di Serie D, Girone G, contro il Gladiator. Di seguito le sue dichiarazioni:

“I risultati aiutano sempre a lavorare meglio, ma in questo momento i numeri vanno lasciati stare. La cosa più importante è che rispecchiano il frutto di un lavoro. Abbiamo fame di giocare sempre la prossima partita e questo è molto importante. I ragazzi vanno ringraziati per la serietà, concentrazione e professionalità con cui svolgono il loro lavoro. Inoltre attorno abbiamo uno staff, dei dirigenti e ovviamente una proprietà che non ci fa mancare nulla, il nostro compito è pensare solo al campo. Questo è un campionato livellato verso l’alto. Dietro di noi corrono, infatti nonostante le nostre sei vittorie di fila la classifica è molto corta. Ci sono tante squadre attrezzate, quindi non possiamo permetterci di abbassare la guarda”.

L’allenatore ha poi continuato: “Abbiamo diviso la settimana con lavori organici, tecnici e fisici, oltre una buona sgambatura contro la nostra formazione juniores. I ragazzi capiscono che ogni giorno bisogna dare qualcosa in più per mantenere sempre questo livello. Ho una rosa lunga, importante e come dico sempre ogni singolo sarà fondamentale ai fini dell’obiettivo comune. I derby hanno sempre un sapore particolare e più delle altre gare sono partite dove la classifica non conta. Il Gladiator è una squadra costruita per fare un campionato di alta classifica, un ottimo gruppo e buone individualità. Allenata da un mister preparato che già la scorsa stagione ha fatto bene sulla stessa panchina. Giocheremo su un terreno di gioco particolare, sarà una gara piena di insidie. Abbiamo tanto rispetto, ci presenteremo al Piccirillo con umiltà, ma con l’obiettivo di proseguire il nostro percorso”.

Infine ha concluso: “Non saranno della partita Fornito e Abreu, che hanno patito piccoli fastidi muscolari”.