Il Giugliano non si ferma più: battuto anche il Muravera. Sono le 6 vittorie consecutive

Il Giugliano non si ferma più: battuto anche il Muravera. Sono le 6 vittorie consecutive

I gialloblù blindano il primo posto in classifica grazie alle reti di Scaringella durante il primo tempo e di De Rosa nella ripresa


GIUGLIANO CALCIO – Ennesima grande partita per il Giugliano Calcio. Arriva la sesta vittoria consecutiva per i gialloblù che blindano il primo posto in classifica grazie alle reti di Scaringella durante il primo tempo e di De Rosa nella ripresa.

Di seguito due comunicati stampa:

“Inizia la gara. Al 5’ punizione di Cerone di poco fuori. Due minuti più tardi Giugliano in vantaggio. Palla in verticale per Scaringella che a tu per tu con Guarnieri non sbaglia: è 1-0. Fase centrale della gara combattuta, ma priva di occasioni nitide da rete. Al 45’ Rizzo per Scaringella, bravissimo l’estremo difensore ospite in questa circostanza. Termina il primo tempo con il Giugliano in vantaggio di una rete a zero.

Inizia il secondo tempo. Al 2’ azione manovrata dei padroni di casa, cross di Gladestony, libera la difesa ospite. Al 15’ prima occasione per il Muravera con Cadau che di destro cerca la porta, Baietti devia in angolo. Al 25’ grande occasione per il Giugliano: azione personale di Rizzo, l’argentino cerca poi la porta, ma la palla si perde di poco a lato. Al 29’ raddoppio dei padroni di casa. Bellissimo scambio Cerone-Rizzo, quest’ultimo cerca la porta ma para il portiere del Muravera, sulla ribattuta De Rosa sigla il 2-0. Al 39’ gli ospiti ci provano con Rossi, palla fuori. Al 42’ è Abreu che su cross di Caiazzo per poco non impatta la palla di testa. La gara termina dopo cinque minuti di recupero con il risultato di 2-0 per il Giugliano.

Giugliano: Baietti, Oyewale, Ceparano, Poziello Ciro, De Rosa, Cerone (30’st Fornito), Rizzo (39’st Mazzei, Gladestony, Caiazzo, Biasiol, Scaringella (23’st Abreu). A disposizione: Iandoli, Boccia, , Mekki, Poziello Raffaele, Flores, Kyeremateng. Allenatore: Giovanni Ferraro.

Muravera: Guarnieri, Loi, Vignati (31’st Moran), Moi, Cadau, Arvia (31’st Saba), Mancosu, Grella (1’st Mereu), Origlio, Del Gaudio (16’st Piroddi), Floris (26’st Rossi). A disposizione: Floris, Nurchi, Mereu, Cicatiello, Cannella. Allenatore: Francesco Loi.

Marcatori: 7’pt Scaringella (G); 29’st De Rosa (G).

Ammoniti: 20’st Floris (M);

Espulsi:

Recupero: 1’pt; 5’st.

Al termine del successo per 2-0 contro il Muravera sono arrivate le parole del nostro mister Giovanni Ferraro. Di seguito le sue dichiarazioni:

“E’ stata una bella vittoria, voluta fortemente contro una squadra forte e quotata. Questo è un campionato competitivo e livellato, le insidie sono sempre dietro l’angolo. Dobbiamo stare tranquilli. Adesso è il tempo del riposo, poi da martedì penseremo alla sfida di domenica, un derby e quindi ancora più complicata. In questo momento è superfluo parlare di vittorie consecutive e di classifica, questi successi servono più per noi stessi, sono una conferma che stiamo lavorando nel modo giusto. Siamo felici ma l’umiltà è e deve restare la nostra arma migliore.”.

L’allenatore ha poi continuato: “Dietro di noi corrono, ci sono tante squadre forti e attrezzate. Sarà un percorso lungo, non possiamo permetterci di abbassare la concentrazione neanche per un secondo. Dietro a questa squadra ci sono persone e professionisti che lavorarono assiduamente e facilitano il nostro compito durante la settimana e la domenica. L’imbattibilità è merito di tutti, adesso si parla tanto del Giugliano ma fa parte del gioco, a noi il compito di far parlare il campo”.

In seguito si è presentato in conferenza stampa il nostro capitano Ciro Poziello. Le sue dichiarazioni:

“Abbiamo disputato una grande partita contro una squadra forte. L’abbiamo preparata benissimo in settimana, credo che il 2-0 sia il risultato più giusto. Le cose stanno andando bene, ma come dice il mister dobbiamo restare sempre umili e pensare a lavorare. Dove vogliamo arrivare lo dirà il campo, noi non possiamo e non vogliamo pensare troppo oltre. C’è sempre da migliorare non siamo perfetti, stiamo facendo bene ma dobbiamo lavorare sugli errori e sulle imperfezioni. La testa è già rivolta alla prossima gara”.