In trasferta da Napoli a Roma per truffare una banca: arrestato pregiudicato 63enne

In trasferta da Napoli a Roma per truffare una banca: arrestato pregiudicato 63enne

L’intervento immediato della pattuglia ha permesso di bloccare l’uomo che nel frattempo stava tentando di allontanarsi


NAPOLI \ ROMA – In banca con documenti palesemente falsi per rubare 2000 euro da un conto corrente: scoperto e arrestato dai carabinieri. Un pregiudicato 63enne della provincia di Napoli, ieri, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Valmontone per una tentata truffa ai danni di una filiale di un istituto di credito.

L’uomo è entrato in banca ed ha chiesto di prelevare 2000 euro dal proprio conto corrente, presentando un documento sul quale erano riportate le generalità di un cittadino piemontese. La foto apposta sul documento, però, era diversa da quella presente nella banca dati dell’Istituto, perciò la cassiera, insospettita, ha avvertito il direttore che, a sua volta, ha segnalato tutto ai Carabinieri. L’intervento immediato della pattuglia ha permesso di bloccare l’uomo che nel frattempo stava tentando di allontanarsi. È stato portato in caserma, identificato e arrestato con l’accusa di tentata truffa, ma dovrà rispondere anche di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie.