Napoli, aggredisce i poliziotti con un cacciavite durante un controllo: 35enne finisce in manette

Napoli, aggredisce i poliziotti con un cacciavite durante un controllo: 35enne finisce in manette

Nel suo zaino gli agenti hanno trovato anche un coltello, delle lame e un paio di forbici


NAPOLI – Ha aggredito gli agenti con un cacciavite durante un controllo. Questo il motivo per cui è finito in manette. In campo i poliziotti del Commissariato Vasto-Arenaccia che, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa di un istituto di vigilanza privata, sono intervenuti nei pressi dell’isola F8 per una persona che stava dando in escandescenze.

I poliziotti, giunti sul posto, con il supporto delle guardie giurate hanno individuato l’uomo che, alla loro vista, ha cominciato a scagliarsi contro di loro brandendo un cacciavite fino a quando, con non poche difficoltà e dopo una colluttazione in cui gli operatori sono stati colpiti con calci e pugni, è stato bloccato.

Nello zaino dell’aggressore trovate sette lame, un altro cacciavite, un coltello della lunghezza di 22 cm, un taglierino ed una forbice.
C.G., 35enne ghanese irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni nonché denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere