Napoli, controlli dei carabinieri tra la movida: arresti e sanzioni

Napoli, controlli dei carabinieri tra la movida: arresti e sanzioni

Il servizio verrà effettuato anche nei prossimi giorni


NAPOLI – Servizio a largo raggio per i Carabinieri della Compagnia Napoli Centro all’insegna della prevenzione. I militari dell’arma hanno profuso il massimo sforzo per garantire lo svolgimento della movida in sicurezza e lo hanno fatto stando tra i ragazzi. Teatro del servizio è stato il centro storico privilegiando la zona di largo San Giovanni Maggiore. Lì è stato arrestato un pusher di origini gambiane che è stato sorpreso mentre cedeva una dose di hashish ad un giovane “cliente” che è stato segnalato alla prefettura quale assuntore di sostanza stupefacente. Denunciato a piede libero, invece, un altro pusher che è stato trovato in possesso di 5 dosi di marijuana e di un bilancino di precisione.
Carabinieri impegnati anche nei controlli alle attività commerciali. Sanzionati i rispettivi titolari un bar a largo baracche, di un bar a via banchi nuovi e di un’attività a via de marinis. Per loro multe di diverse migliaia di euro per inosservanze delle norme sul lavoro e di quelle anti-contagio.
Segnalati alla prefettura diversi ragazzi a piazza san giovanni maggiore trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti. 80 le persone identificate e 14 i veicoli controllati. 3 gli scooter sequestrati. Il servizio verrà effettuato anche nei prossimi giorni