Napoli, il patto del vescovo Battaglia: “Scuola e famiglia per i giovani”

Napoli, il patto del vescovo Battaglia: “Scuola e famiglia per i giovani”

Mons. Battaglia chiede anche il coinvolgimento del governo


NAPOLI – L’arcivescovo Domenico Battaglia lancia un appello per un patto educativo per Napoli. Una richiesta ancora più pressante dopo i fatti di sangue degli ultimi giorni e che hanno portato lo stesso Battaglia a denunciare che ”stanno uccidendo Napoli”. La versione ufficiale del documento sul quale, ieri pomeriggio, in Curia, hanno ragionato i componenti del gruppo di lavoro per l’elaborazione del “Patto educativo” – sarà pronta tra un mese. Si tratterà di un documento “inclusivo” in grado di mettere insieme tutti i soggetti impegnati sul territorio in un’opera di prevenzione sociale e formazione delle nuove generazioni.

La richiesta è rivolta “ai cittadini, alle associazioni, alle istituzioni locali e regionali, al Governo nazionale perché i ragazzi di Napoli possono essere un’opportunità per l’intero Paese”. Da qui l’invito “a ritrovarci ad un tavolo condiviso per dare vita ad un percorso comune che vada oltre la denuncia e diventi proposta concreta per rigenerare le ferite del presente in speranza di futuro”. ”A tutti dico – spiega Battaglia- che è vero che stanno uccidendo Napoli ma camminando insieme ed unendo le nostre forze possiamo diventare protagonisti di una nuova stagione di riscatto, curando le ferite della nostra città e alimentando semi di bene”. (ANSA)