Napoli, l’iniziativa di Avis: colazione offerta a chi dona il sangue al Centro Direzionale

Napoli, l’iniziativa di Avis: colazione offerta a chi dona il sangue al Centro Direzionale

L’appuntamento è per sabato 9 ottobre dalle 10.00 alle 18.00


NAPOLI – Sabato 9 ottobre, a partire dalle ore 10.00 e fino alle 18.00, al Centro Direzionale si dona il sangue in occasione del “Greeat Cares”e del primo compleanno di Greeat, il fast casual food nato un anno fa che ha promesso di rivoluzionare il concetto di mordi-e-fuggi partendo dal cuore della city partenopea, trasformandolo in healty e creando un concept con la volontà di esportarlo in Italia e nel mondo, tant’è che la scorsa settimana Greeat ha aperto un nuovo punto vendita a Roma, quartiere Trieste.

Proprio in occasione della prima candelina, Greeat in sinergia con AVIS Napoli OdV chiama a raccolta quanti possono donare sangue – in un periodo ancora delicato per l’intero sistema sanitario nazionale per gli strascichi della crisi pandemica – e in cambio offre colazione (o snack) a chi deciderà di rispondere all’appello.

L’appuntamento è all’isola C1, negli spazi antistanti il ristorante. Non è la prima iniziativa solidale di Greeat, idea nata dai due giovani imprenditori partenopei Vincenzo Corrado e Giovanni Liguori: negli scorsi mesi hanno fatto da partner alla pulizia e riqualificazione del Centro Direzionale di Napoli in sinergia con l’associazione Sii Turista della Tua Città che hanno la sostenibilità insita nella loro filosofia aziendale.

“Scegliamo materiali per packaging compostabili e riciclabili, con One Tree Planted piantiamo un albero in Kenya ed Etiopia ogni dieci bowl vendute, con WAMI Water doniamo cento litri di acqua potabile ad un villaggio africano ogni lattina di acqua venduta”, racconta Vincenzo Corrado. “Ci piace fare del bene insomma, ci rende felici e siamo fermamente convinti del fatto che anche a piccoli passi e con piccoli esempi si possono cambiare le cose. In questa giornata Greeat Cares poi c’è qualcosa di personale: due nostri ‘fratelli’ questa estate ci hanno fatto capire quanto è importante il dono della vita. Hanno attraversato periodi molto difficili, superati grazie anche alle donazioni. Questa giornata Greeat Cares la dedichiamo a loro”.

“Greeat – aggiunge Giovanni Liguori – è sempre attento alle tematiche sociali e ambientali. Greeat non è un ristorante con l’obiettivo di nutrire le persone, ma è un brand con una mission ben chiara: dare la possibilità a tutti di mangiare cibi freschi in modo gustoso e salutare, prestando particolare attenzione al benessere delle persone e del Pianeta e a tutto l’ecosistema intorno a Greeat. Non siamo qui per raccogliere da soli ed ora, ma lavoriamo insieme per un domani migliore”.