Rapine e spaccio di stupefacenti nel cuore di Napoli: in manette 10 responsabili

Rapine e spaccio di stupefacenti nel cuore di Napoli: in manette 10 responsabili

L’indagine partita dalla tentata rapina di un rolex ad una donna a Secondigliano


NAPOLI – Su delega del Procuratore della Repubblica si comunica che nella mattinata odierna la Squadra Mobile di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare coercitiva emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli nei confronti di 10 soggetti[1] di origine napoletana, di età compresa tra i 26 e i 67 anni, gravemente indiziati di tentata rapina aggravata, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Il provvedimento compendia gli esiti di un’articolata attività investigativa svolta dalla Polizia di Stato e coordinata dalla Procura di Napoli, su due individui che, nel quartiere Secondigliano, a bordo di uno scooter, tentavano di rapinare[2] una donna del proprio orologio Rolex.

Le indagini, altresì, hanno permesso di raccogliere indizi circa l’esistenza di due diversi gruppi, operativi prevalentemente nelle zone di Cappella a Pontenuovo, Case Nuove e Gianturco, dediti alla vendita al dettaglio di diverse tipologie di sostanze stupefacenti, e hanno consentito agli investigatori di arrestare in flagranza di reato alcuni dei pusher e sequestrare diversi quantitativi di droga