Razzismo nel calcio, l’Assocalciatori: “Inaccettabile, allontanare subito i responsabili dagli stadi”

Razzismo nel calcio, l’Assocalciatori: “Inaccettabile, allontanare subito i responsabili dagli stadi”

Dura presa di posizione dell’associazione in merito agli episodi di Firenze


ITALIA – Gli insulti razzisti rivolti ai calciatori del Napoli al termine della gara con la Fiorentina dai tifosi viola hanno riaperto una ferita di fatto mai chiusa. Tante le società che si sono schierate a sostegno degli azzurri nel dire no al razzismo.

Anche l’Assocalciatori, tramite il proprio sito ufficiale, ha diramato una nota in merito ai fatti accaduti.

“Gli insulti razzisti rivolti ad alcuni calciatori in occasione della partita Juventus-Milan le scorse settimane e ieri al termine di Fiorentina-Napoli, sono comportamenti da ritenersi gravi e inaccettabili. Questi soggetti non sono tifosi, non sono veri appassionati di calcio e vanno individuati ed espulsi per sempre dai nostri stadi. Il calcio segue i valori dell’uguaglianza e del rispetto reciproco, valori che poco hanno a che fare con questo tipo di atteggiamenti.

Purtroppo non è la prima volta che succede nei nostri stadi e probabilmente non sarà l’ultima, ma noi abbiamo il compito di non sottovalutare questi comportamenti e continuare a contrastarli con tutta la nostra forza. Ci vuole un impegno comune delle istituzioni sportive e di quelle politiche per reprimere, ma anche per educare con progetti che partano dalle scuole. Insieme a tutti i calciatori e le calciatrici associati/e siamo pronti a fare la nostra parte per dire basta al razzismo”.