Scarichi illeciti nelle acque del fiume Sarno: in manette due imprenditori

Scarichi illeciti nelle acque del fiume Sarno: in manette due imprenditori

I reflui della loro attività venivano sversati nel corso d’acqua alimentandone l’inquinamento


TORRE ANNUNZIATA – I carabinieri del gruppo per la Tutela Ambientale e Transizione ecologica di Napoli hanno arrestato due imprenditori. Per loro l’accusa è gravissima: inquinamento ambientale del fiume Sarno, scarico abusivo di reflui industriali e reiterata violazione dei sigilli.

Il provvedimento rappresenta l’esecuzione di un ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesso dal Gip del Tribunale di a Torre Annunziata. Un’attività che si inserisce nell’indagine denominata RINASCITA SARNO condotta dal reparto speciale dell’Arma con il coordinamento della Procura della Repubblica torrese. Obiettivo, individuare le cause e i responsabili dell’inquinamento del fiume Sarno.