Soldi in cambio di favori, Ceglie radiato dalla magistratura: era stato simbolo lotta mafie in Campania

Soldi in cambio di favori, Ceglie radiato dalla magistratura: era stato simbolo lotta mafie in Campania

Contestato anche l’uso gratuito di un appartamento di proprietà di un consulente tecnico per incontri con donne


NAPOLI – La Sezione disciplinare del Csm ha rimosso dalla magistratura Donato Ceglie, che da pm era stato un simbolo della lotta alle ecomafie in Campania e che attualmente era sospeso dalle funzioni e dallo stipendio. La sanzione più drastica e contro la quale potrà ricorrere alle Sezioni Unite della Cassazione gli è stata inflitta per due delle condotte che gli venivano contestate dalla procura generale della Cassazione: aver ricevuto denaro da un imprenditore e da suo fratello in cambio di favori legati al suo ruolo di magistrato; e aver ottenuto l’uso gratuito di un appartamento di proprietà di un consulente tecnico per incontri con donne, anche in questo caso facendo leva sul suo ruolo. Ceglie è stato pm a Santa Maria Capua Vetere e a Bari.