Tragico incidente sul set del film ‘Rust’, Baldwin spara con la pistola di scena: un morto e un ferito

Tragico incidente sul set del film ‘Rust’, Baldwin spara con la pistola di scena: un morto e un ferito

Il protagonista del film avrebbe esploso un colpo di pistola, uccidendo la direttrice della fotografia e ferendo gravemente il regista


DAL MONDO – Una donna è stata uccisa e un’altra persona ferita da colpi di pistola sparati ieri sul set di ‘Rust’, un film western con protagonista Alec Baldwin in lavorazione nel New Mexico, negli Stati Uniti. Secondo quanto riportato dalla stampa, si sarebbe trattato di un incidente: il protagonista del film avrebbe esploso un colpo di pistola, uccidendo la direttrice della fotografia, Halyna Hutchins, una donna di 42 anni, che è stata evacuata in elicottero ma è morta ‘per le ferite riportate’, e ferendo gravemente il regista, Joel Souza, 48 anni. L’arma doveva essere caricata a salve.

In una nota stampa diffusa dal portavoce dello sceriffo si legge appunto che le due vittime sono state raggiunte da un proiettile esploso dalla pistola impugnata dall’attore e produttore 68enne, Alec Baldwin. Quest’ultimo è stato interrogato ma non trattenuto, in lacrime ha detto agli inquirenti “È stato un incidente”. Saranno le indagini a chiarire l’accaduto e soprattutto a capire perché l’attore impugnasse una pistola caricata con proiettili veri.

Si solleva ancora una volta quindi il problema della gestione delle armi da fuoco sui set dei film. Perché anche una pistola a salve può uccidere accidentalmente qualcuno, ne è una prova lampante la morte di Brandon Lee, ucciso a 28 anni, colpito da un proiettile calibro 44 durante le riprese del film ‘Il Corvo’ o quella di Jon-Erik Hexum, morto sul set di “Cover Up”.