Trasporti pubblici: da Napoli i nuovi tram per Firenze, si tratta di mezzi innovativi a batteria

Trasporti pubblici: da Napoli i nuovi tram per Firenze, si tratta di mezzi innovativi a batteria

Il sindaco Nardella in visita alla fabbrica partenopea


NAPOLI – Firenze guarda a Napoli per i nuovi tram. Si tratta di 30 mezzi di ultima generazione, a doppia alimentazione: sia a corrente che a batteria – che dovranno essere impiegati su due nuove tratte della tramvia fiorentina: Firenze- Bagno a Ripoli e Firenze-Coverciano. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, oggi ha visitato lo stabilimento Hitachi di Napoli dove i mezzi saranno assemblati, su base della progettazione realizzata in quello di Pistoia.

Hitachi è partner della Società tram che sta realizzando i progetti per le nuove tramvie di Firenze. Si tratterà di mezzi moderni e a basso impatto ambientale, che consentiranno di avere una riduzione del 20 per cento delle emissioni: sono i primi in Italia ad alimentazione a batteria.

“Speriamo nel giro di pochi mesi di concludere l’accordo, dovremo fare una serie di passaggi. Ringrazio Hitachi – ha detto Nardella – che è uno degli attori principali di tutto il progetto delle tramvie di Firenze. Sono molto felice che i due stabilimenti principali siano a Napoli e a Pistoia, sono due territori ai quali sono molto legato”. Al momento nello stabilimento napoletano sono in produzione 70 tram ad alimentazione elettrica destinati alla città di Torino. Ma per quelli di Firenze, ha detto scherzosamente Nardella “decideremo noi i colori”.