Via libera dal Consiglio dei Ministri: stadi riaperti al 75 %, spettacoli al chiuso al 60 %

Via libera dal Consiglio dei Ministri: stadi riaperti al 75 %, spettacoli al chiuso al 60 %

A confermarlo è stato Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport, Valentina Vezzali


TRENTO – Gli stadi saranno aperti al pubblico al 75%”. Arriva finalmente la fumata bianca da parte del Governo che a margine del Consiglio dei Ministri odierno ha dato il via libera all’aumento del numero degli spettatori negli stadi. Capienza aumentata del 25% rispetto al 50% attuale. A confermarlo è stato Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport, Valentina Vezzali, durante il Festival dello Sport di Trento:

“Dal Consiglio dei Ministri appena terminato la capienza del pubblico all’aperto sarà del 75% e del 60% al chiuso – ha dichiarato la Vezziali che ha poi aggiunto – A dimostrazione della massima attenzione, io auspico che nei prossimi 15 giorni si possa arrivare al 100%”. Proprio ciò che si auspicano tutti i club di calcio, società e tifosi messi in ginocchio dalla pandemia anche a causa dei gravi danni economici generati dalla mancanza di pubblico allo stadio e di sponsorizzazioni all’interno degli impianti sportivi.

Valentina Vezzali ha ovviamente specificato che tutto questo si verificherà sempre in zona bianca e con l’obbligo di mascherina e green pass. Importante novità, inoltre, anche per sport come la pallacanestro e il volley che, con il presidente della Federbasket Gianni Petrucci in testa, avevano più volte lanciato l’emergenza sul tema pubblico. Ebbene il Governo anche per questa tipologia di sport ha dato il via libera all’apertura degli impianti al chiuso al pubblico al 60% della capienza. La stessa Vezzali ha dunque concluso il suo intervento: “Spero che in 15 giorni si arrivi ad avere gli impianti all’aperto pieni”. Il Governo ha dunque mantenuto la sua parole con Valentina Vezzali che già nei giorni scorsi aveva anticipato questa decisione.”L’obiettivo è di arrivare quanto prima al 100%, se la situazione epidemiologica e la vaccinazione continueranno così credo sia veramente questione di settimane”.

FONTE: FANPAGE.IT