Agguato nella notte a Napoli, ucciso un 38enne

Agguato nella notte a Napoli, ucciso un 38enne

Ucciso da diversi colpi di pistola


NAPOLI – Un uomo di 38 anni è stato ucciso la scorsa notte in un agguato avvenuto a Napoli.

Il 38nne, Giuseppe Tipaldi, era all’interno di un circolo ricreativo di via Janfolla quando sono giunti alcuni sconosciuti che hanno esploso diversi colpi d’arma da fuoco. Per Tipaldi, già noto alle forze dell’ordine, non c’è stato nulla da fare: quando sono giunti i sanitari del 118 era già deceduto.
Il fatto è accaduto poco dopo le 2,30. All’interno del circolo c’erano anche altre persone. Sulla vicenda indagano gli agenti della Questura di Napoli. (ANSA)

CHI E’ GIUSEPPE TIPALDI 

Giuseppe Tipaldi alias Peppe ‘a recchia, figlio del ras Gaetano, entrambi considerati, un tempo, affiliati alla cosca Lo Russo.

LA RICOSTRUZIONE

Ancora poco chiari i contorni dell’agguato. Da una prima ricostruzione Tipaldi sarebbe stato ucciso poco dopo le due di notte mentre si trovava in un circolo ricreativo al civico 444 via Ianfolla, verosimilmente, in compagnia di altre persone che, però, si sarebbero dileguate prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. I killer non gli hanno lasciato scampo. Il 38enne, colpito in diverse parti del corpo, è deceduto sul colpo. Pochi minuti dopo, sul posto, sono arrivati gli uomini del commissariato Scampia che, insieme ai colleghi della Squadra Mobile, hanno preso la direzione delle indagini. L’ipotesi più accreditata, al momento, come riportato da Il Mattino,  è che il 38enne, personaggio noto negli ambienti criminali di Miano, sia stato eliminato perché aveva dato fastidio ai nuovi ras che hanno preso il posto che, un tempo, era dei Lo Russo. Scarcerato da poco, infatti, Tipaldi stava cercando di ritagliarsi un suo spazio nel nuovo scacchiere malavitoso della zona.