Alto impatto a Secondigliano, controllate attività commerciali e industriali: denunciati titolari e dipendenti

Alto impatto a Secondigliano, controllate attività commerciali e industriali: denunciati titolari e dipendenti

Gli agenti hanno altresì sanzionato due dipendenti poichè sprovvisti della certificazione verde


SECONDIGLIANO – Ieri mattina gli agenti del Commissariato Secondigliano, della Polizia Locale di Arzano e personale dell’Unità Operativa Tutela Edilizia e dell’Unità Operativa Tutela del Patrimonio della Polizia Locale di Secondigliano, con il supporto di una squadra del Reparto Mobile di Napoli, di una pattuglia dell’Esercito Italiano, di personale dell’A.S.L. NA1 Centro, Italgas, ABC e dell’Enel, hanno effettuato un servizio in via Cassano finalizzato a verificare la presenza di attività commerciali ed industriali abusive.

Nel corso dell’attività i poliziotti hanno denunciato il titolare di una falegnameria in via del Cassano poiché sprovvisto della S.C.I.A. (segnalazione certificata di inizio attività), dell’autorizzazione dell’immissione in atmosfera e della licenza sanitaria; hanno identificato due dipendenti che sono risultati non assunti regolarmente e hanno altresì sequestrato gli ambienti di lavoro; inoltre, nella medesima via, hanno sanzionato i titolari di due attività di produzione di lampadari in quanto sprovvisti della S.C.I.A. e perché i locali presentavano difformità in materia edilizia.

Infine, sempre in via del Cassano, gli operatori hanno controllato un opificio ed hanno denunciato il titolare poiché sprovvisto della S.C.I.A. industriale, dell’autorizzazione dell’immissione in atmosfera e della licenza sanitaria ai sensi del D.Lgs. 152/2006 (Testo Unico in Materia Ambientale) ed hanno altresì sanzionato due dipendenti poichè sprovvisti della certificazione verde (c.d. green pass); infine, il locale è stato sottoposto a sequestro.