Colpo al clan camorristico: arrestati marito e moglie, già condannati in Appello

Colpo al clan camorristico: arrestati marito e moglie, già condannati in Appello

I due sono stati condannati per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per usura, il marito anche per corruzione ed incendio


FRANCAVILLA A MARE/MARCIANISE – Nei giorni scorsi a Francavilla al Mare (Ch) , personale appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Chieti, ha tratto in arresto una coppia di coniugi originari della zona di Marcianise da qualche mese domiciliata nella cittadina rivierasca. L’uomo di anni 52 e la donna di anni 49, erano entrambi colpiti da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Napoli dovendo scontare la pena ad anni 4 e mesi 9 di reclusione il marito e ad anni 5 mesi 3 e giorni 11 la moglie.

Entrambi – come riporta edizionecaserta.it – sono stati condannati in via definitiva per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per usura, il marito anche per corruzione ed incendio. Per tutti i reati è stata riconosciuta l’aggravante dell’appartenenza ad associazione di tipo camorristico.

I fatti si riferiscono al 2015 allorquando la DDA di Napoli, in esito ad attività di indagine esperita dalla Polizia di Stato di Caserta, emise un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 16 persone appartenenti ad una organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti in particolare hashish e cocaina prevalentemente nel Comune di Marcianise. Tale organizzazione era gestita proprio dall’uomo arrestato a Francavilla al Mare, appartenente al clan Belforte di Marcianise.