Controlli nella “movida” partenopea: titolari di locali senza il green pass: 3 nei guai

Controlli nella “movida” partenopea: titolari di locali senza il green pass: 3 nei guai

Elevate, inoltre, numerose sanzioni amministrative


NAPOLI – Nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, ieri sera gli agenti del Commissariato Decumani, i militari dell’Arma dei Carabinieri e del NAS (Nucleo anti sofisticazione), i militari della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Locale, con il supporto del Reparto Mobile e di personale dell’Asl Napoli 1, hanno effettuato controlli nel centro storico e in particolare in largo San Giovanni Maggiore Pignatelli, piazza Banchi Nuovi, via De Marinis e nelle strade limitrofe.
Nel corso dell’attività sono state identificate 96 persone, controllati  3 motoveicoli ed elevate 10 sanzioni amministrative per mancanza della certificazione verde (c.d. green pass) per un totale di 5000 euro.
Gli operatori hanno controllato 36 esercizi commerciali sanzionandone due in via San Giovanni Maggiore Pignatelli e largo San Giovanni Maggiore per violazioni di norme igienico sanitarie, due in largo Banchi Nuovi per violazioni in materia di sicurezza alimentare e due in via dei Carrozzieri a Monteoliveto poiché i titolari e un dipendente sono risultati sprovvisti della certificazione verde; inoltre, in via Pallonetto a Santa Chiara hanno sanzionato il titolare di un’attività commerciale poiché privo della certificazione verde e sequestrato 10 kg di pane e 2 kg di pasticceria fresca per mancanza dei requisiti di tracciabilità.
Infine, dei 36 locali commerciali, 16 sono stati sottoposti a un totale di 48 prescrizioni di natura igienico-sanitaria per mancanza delle relative autorizzazioni.