Coronavirus in Italia: 6.032 nuovi casi, altri 68 decessi registrati

Coronavirus in Italia: 6.032 nuovi casi, altri 68 decessi registrati

I dati sono forniti, come ogni giorno, dal Ministero della Salute


NAZIONALE – Sono 6.032 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati 4.197, qui il bollettino). Sale così ad almeno 4.818.705 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 68 (ieri sono stati 38), conteggiando 19 morti pregressi, per un totale di 132.491 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.586.009 e 4.613 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 2.727). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 100.205, pari a +1.430 rispetto a ieri (+1.788 il giorno prima).
Da notare il dato degli attuali positivi complessivi che torna sopra la soglia di 100 mila, come a fine settembre (vedi 27/9), con la differenza che allora questo parametro era in calo, mentre adesso è in crescita. 

I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 645.689 ovvero 396.574 in più rispetto a ieri quando erano stati 249.115. Mentre il tasso di positività scende allo 0,9% (l’approssimazione di 0,93%); ieri era 1,7%. Qui la mappa del contagio in Italia.

Più contagi in 24 ore rispetto a ieri. Succede ogni martedì: la curva in oscillazione sale per effetto di un maggior numero di tamponi. Difficile fare un confronto con lo scorso martedì, perché il 2 novembre i test nel bollettino sono stati meno del solito, pari 238 mila, ossia come quelli di un lunedì, in quanto processati il festivo di Ognissanti, segnando +2.834 casi. Il trend sembra ancora in salita lenta. Da domani si capirà meglio l’andamento.
La curva dei nuovi positivi sul sito della Protezione civile

Secondo l’Oms in Europa è atteso «un inverno duro» per l’aumento dei contagi in diversi Paesi. Ad affermarlo è il direttore regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Hans Kluge, nel corso di un congresso a Barcellona. «La nostra regione è ora l’epicentro della pandemia», ha ribadito, chiedendo agli stati di intensificare le vaccinazioni.
Due le regioni a quota 800 nuovi contagiati: il Veneto che segnala +883 casi grazie a 122 mila test (tasso 0,7%) e la Lombardia che ha +849 casi grazie a 144 mila test, ossia il numero di analisi regionali più alto della giornata (tasso 0,6%). Segue il Lazio: +773 casi con tasso 2,3%. Bene il Molise che registra zero contagi per il secondo giorno consecutivo.
Le vittime

Tristemente alto il bilancio delle vittime: sono 68 nel bollettino, 30 più di ieri. Quasi il doppio rispetto ai 38 di ieri. In questo dato sono stati inseriti 19 decessi pregressi: 8 sono della Campania sui 14 morti comunicati oggi e 11 della Sicilia sugli 11 comunicati oggi (di cui 5 decessi avvenuti il 7 novembre, 5 decessi avvenuti il 6 novembre e uno avvenuto il primo del mese), come indicano le note in basso. Otto le regioni/province con zero lutti: si tratta di Liguria, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Basilicata, Molise, Valle d’Aosta e provincia di Trento.
Il sistema sanitario

Aumentano le degenze in ogni area. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +74 (ieri +147), per un totale di 3.436 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono +6 (ieri +17) — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI —, portando il totale dei malati più gravi a 421, con 52 ingressi in rianimazione (ieri 35).
I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 91 milioni. I cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale sono oltre 45,1 milioni (83,67% della popolazione over 12). Ad aver ricevuto almeno una sola dose sono 46,7 milioni di persone (86,58% dei vaccinabili). Mentre il richiamo (dose booster) è stato somministrato a più di un 1,9 milioni di italiani (37,45% della popolazione oggetto di dose booster). Qui la mappa aggiornata ogni sera e qui i dati in tempo reale del report «Vaccini anti Covid-19» sul sito del governo.

I casi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Qui la tabella con i dati complessivi fornita dal ministero della Salute.

Lombardia 899.930: +849 casi (ieri +294) con 144.283 tamponi
Veneto 486.261: +883 casi (ieri +432) con 122.610 tamponi
Campania 472.216: +493 casi (ieri +393) con 29.252 tamponi
Emilia-Romagna 436.293: +458 casi (ieri +536) con 32.191 tamponi
Lazio 400.541: +773 casi (ieri +449) con 34.020 tamponi
Piemonte 387.571: +418 casi (ieri +290) con 59.947 tamponi
Sicilia 312.079: +504 casi (ieri +416) con 33.166 tamponi
Toscana 292.416: +234 casi (ieri +263) con 35.419 tamponi
Puglia 274.595: +241 casi (ieri +150) con 22.230 tamponi
Friuli Venezia Giulia 119.833: +287 casi (ieri +438) con 30.961 tamponi
Marche 117.410: +138 casi (ieri +73) con 4.106 tamponi
Liguria 115.878: +117 casi (ieri +53) con 18.931 tamponi
Calabria 88.865: +150 casi (ieri +129) con 5.431 tamponi
Abruzzo 83.882: +114 casi (ieri +19) con 15.227 tamponi
P. A. Bolzano 80.522: +120 casi (ieri +192) con 12.050 tamponi
Sardegna 76.633: +40 casi (ieri +30) con 15.524 tamponi
Umbria 65.866: +105 casi (ieri +12) con 14.320 tamponi
P. A. Trento 49.863: +73 casi (ieri +27) con 12.123 tamponi
Basilicata 30.957: +24 casi (ieri 0) con 839 tamponi
Molise 14.729: 0 casi (ieri 0) con 358 tamponi
Valle d’Aosta 12.365: +11 casi (ieri +1) con 2.701 tamponi

I decessi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 34.205: +4 decessi (ieri nessun nuovo decesso)
Veneto 11.856: +7 decessi (ieri +1)
Campania 8.107: +14 decessi (ieri +4)
Emilia-Romagna 13.629: +2 decessi (ieri +6)
Lazio 8.851: +12 decessi (ieri +12)
Piemonte 11.835: +7 decessi (ieri +2)
Sicilia 7.060: +11 decessi (ieri +1)
Toscana 7.311: +3 decessi (ieri +3)
Puglia 6.853: +1 decesso (ieri +3)
Friuli Venezia Giulia 3.879: +3 decessi (ieri +1)
Marche 3.115: +1 decesso (ieri nessun nuovo decesso)
Liguria 4.432: nessun nuovo decesso (ieri +2)
Calabria 1.457: +2 decessi (ieri +1)
Abruzzo 2.566: nessun nuovo decesso (ieri +1)
P. A. Bolzano 1.208: +1 decesso (ieri nessun decesso)
Sardegna 1.677: nessun nuovo decesso per il quinto giorno di fila
Umbria 1.469: nessun nuovo decesso (ieri +1)
P. A. Trento 1.382: nessun nuovo decesso per il secondo giorno di fila
Basilicata 624: nessun nuovo decesso dal 22 ottobre
Molise 501: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
Valle d’Aosta 474: nessun nuovo decesso dal 22 settembre

Note:

La Regione Campania comunica che a seguito delle verifiche quotidiane, 8 decessi registrati oggi, sono relativi al periodo compreso tra il 25/08 e il 31/10 2021.
La Regione Emilia-Romagna comunica che sono stati eliminati 2 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare.
La Regione Friuli Venezia Giulia comunica che il totale dei casi positivi è stato ridotto di 4 a seguito di 1 test antigenico non confermato dal successivo tampone molecolare e a seguito di 3 test positivi rimossi dopo revisione dei casi.
La Regione Liguria comunica che in data odierna è avvenuto il recupero dei dati non trasmessi nella scorsa settimana per problemi tecnici di natura informatica. In particolare, in data odierna sono stati segnalati n. 202 nuovi positivi di cui n. 19 con data di prima positività compresa tra il 3-4 novembre 2021 e n.66 con data di prima positività compresa tra il 5-6 novembre 2021.
La Regione Sicilia comunica che i decessi riportati oggi sono avvenuti: n. 5 il 07/11/21 – n. 5 il 06/11/21 – n. 1 il 01/11/21.

FONTE: CORRIERE.IT