Covid a Napoli, 11enne ricoverato al Santobono: la mamma chiede silenzio e preghiera

Covid a Napoli, 11enne ricoverato al Santobono: la mamma chiede silenzio e preghiera

Il piccolo sta lottando duramente nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale pediatrico


NAPOLI – Fragile, con qualche chilo di troppo e cin un forte raffreddore che durava da giorni. Mattias il bimbo di 11 anni ricoverato al Santobono di Napoli per complicanze dovute al Covid-19, tiene tutta la comunità dei Monti Lattari con il fiato sospeso. Mamma Stefania ha chiesto silenzio e preghiere per il suo piccolo che sta lottando, contro il male che toglie il respiro, nella terapia intensiva dell’ospedale pediatrico napoletano.

LE CONDIZIONI DEL PICCOLO

Le sue condizioni sono ancora gravi, l’ultimo aggiornato è arrivato ieri dal Direttore generale della struttura ospedaliera, Rodolfo Conenna.

Purtroppo la situazione è molto grave. La compromissione polmonare da Covid è importante e attualmente il bambino non respira spontaneamente. Purtroppo sappiamo che quando si arriva all’intubazione la situazione è grave e compromessa, speriamo che riuscirà a superare questa situazione”, ha spiegato Conenna a Radio CRC.

“Abbiamo una intera area di rianimazione molto attrezzata e con persone competenti – ha continuato – Abbiamo avuto anche consulenza con gli esperti del Cotugno con cui siamo in continuo contatto per seguire il bambino. Speriamo bene”.