Covid, bollettino di oggi 21 novembre: 9.709 contagi e 46 morti

Covid, bollettino di oggi 21 novembre: 9.709 contagi e 46 morti

Il tasso di positività è al 2%, stabile rispetto a ieri


ITALIA – Covid Italia, il bollettino di oggi domenica 21 novembre 2021: sono 9.709 i contagi e 46 i morti registrati nelle ultime 24 ore. Tra i dati delle Regioni spicca il Lazio, che oggi ha fatto registrare 1.216 casi in 24 ore, con 580 nuovi positivi a Roma. Ieri sono stati 11.555 i positivi ai test Covid individuati in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Sono state invece 49 le vittime in un giorno.

TASSO POSITIVITA’ AL 2%

Sono 487.109 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 574.812. Il tasso di positività è al 2%, stabile rispetto a ieri. Sono invece 520 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 8 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 35. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.345, ovvero 95 in più rispetto a ieri.

I dati delle Regioni

Veneto

Un altro bollettino ben sopra i 1.000 contagi Covid in sole 24 ore per il Veneto. Da ieri sono 1.261 i nuovi positivi al virus, contro i 1.928 di ieri, un dato che porta il totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia sopra il mezzo milione, a 500.801. Sale anche il numero complessivo delle vittime, 11.907 (+2). Ieri erano state 13. Lo riferisce il report della Regione. Cresce il numero degli attuali positivi, 21.152 (+662), e lievita anche quello dei malati ricoverati nei reparti ordinari, 375 (+19). Stabile invece il dato dei ricoveri, 69, nelle terapie intensive.

Piemonte

Sono 445 i nuovi casi di persone positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Piemonte, l’1,1% dei 38.890 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 279 (62,7%). Nessun decesso è stato registrato dall’Unità di crisi regionale, che segnala un numero invariato di ricoveri in terapia intensiva (27) e un incremento di 8 pazienti nei reparti ordinari, per un totale di 313 posti letto occupati. I nuovi guariti sono invece 238, mentre le persone in isolamento domiciliare sono 7.280 e gli attualmente positivi 7.620. Dall’inizio della pandemia, il Piemonte ha dunque registrato 397.162 positivi, i decessi rimangono 11.864, i guariti diventano 377.678.

Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 445.473 casi di positività, 998 in più rispetto a ieri, su un totale di 26.351 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,79%. Continua intanto la campagna vaccinale anti- Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 7.206.015 dosi; sul totale sono 3.540.530 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 364.290. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 394 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 346 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 652 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,7 anni. Sui 394 asintomatici, 240 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 11 con lo screening sierologico, 37 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 con i test pre-ricovero. Per 105 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 177 nuovi casi e Rimini con 140: seguono Ravenna (123), Cesena (96), Ferrara (90), poi Forlì (88), Modena (80), Reggio Emilia (78), il Circondario Imolese (50), Piacenza (44) e infine Parma con 32 nuovi casi. Questi i dati, accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali, relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 14.836 tamponi molecolari, per un totale di 6.453.826. A questi si aggiungono anche 11.515 test antigenici rapidi.

 

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 284 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 417.654. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 14.114 (+707). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 13.540 (+673), il 96% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 7 decessi: due a Piacenza (una donna di 90 anni e un uomo di 69), uno a Parma (una donna di 87 anni), due a Bologna (due uomini rispettivamente di 87 e 86 anni), due in provincia di Forlì-Cesena (due uomini di 95 e 87 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.705. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 52 (+1 rispetto a ieri), 522 quelli negli altri reparti Covid (+33). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Piacenza (invariato rispetto a ieri); 6 a Parma (invariato); 4 a Reggio Emilia (invariato); 4 a Modena (+1); 14 a Bologna (invariato); 5 a Imola (-1); 8 a Ferrara (invariato); 3 a Ravenna (+1); 2 a Cesena (invariato); 2 a Rimini (invariato). Anche oggi nessun ricovero in terapia intensiva a Forlì. Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 27.194 a Piacenza (+44 rispetto a ieri, di cui 21 sintomatici), 33.709 a Parma (+32, di cui 1 sintomatico), 52.573 a Reggio Emilia (+78, di cui 64 sintomatici), 74.269 a Modena (+80, di cui 39 sintomatici), 93.126 a Bologna (+177, di cui 109 sintomatici), 14.513 casi a Imola (+50, di cui 31 sintomatici), 26.847 a Ferrara (+90, di cui 35 sintomatici), 36.469 a Ravenna (+123, di cui 58 sintomatici), 20.355 a Forlì (+88, di cui 76 sintomatici), 23.077 a Cesena (+96, di cui 76 sintomatici) e 43.341 a Rimini (+140, di cui 94 sintomatici).

Marche

Nonostante i 381 positivi al coronavirus in 24ore con incidenza su 100mila abitanti salita a 132,87, nelle Marche i ricoveri per Covid-19 sono diminuiti da 89 a 87. Lo evidenzia l’aggiornamento del Servizio Sanità regionale. Nell’ultima giornata sono tre le persone decedute: un 63enne di Porto San Giorgio, un 77enne di Francavilla d’Ete, entrambi della Provincia di Fermo, e un 77enne di Osimo nell’Anconetano. Il totale regionale di morti correlati alla pandemia raggiunge quota 3.136. La provincia di Ancona supera i mille decessi (1.001); a seguire quelle di Pesaro Urbino (997), Macerata (535), Fermo (315) e Ascoli Piceno (252). Per quanto riguarda i ricoveri sono in calo in Terapia intensiva (19; -1) e nei reparti non intensivi (40, -2), in aumento in Semintensiva (28, +2); sette dimessi in 24ore. Gli ospiti di strutture territoriali sono 85 e nove in osservazione nei pronto soccorso. Il totale dei positivi (ricoveri più isolamenti domiciliari) sale a 3.794 (+115) mentre le quarantene per contatto con contagiati scende a 8.015 (-140). I dimessi/guariti sono 113.754 (+258).

Toscana

In Toscana sono 521 i nuovi casi Covid (502 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico), che portano il totale a 297.408 al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 281.860 (94,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 9.616 tamponi molecolari e 20.265 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,7% è risultato positivo. Sono invece 7.907 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.180, +4,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 292 (5 in meno rispetto a ieri), di cui 39 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 3 nuovi decessi: 2 uomini e una donna con un’età media di 80,7 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. L’età media dei 521 nuovi positivi odierni è di 40 anni circa (28% ha meno di 20 anni, 20% tra 20 e 39 anni, 27% tra 40 e 59 anni, 22% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (502 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico). Sono 82.294 i casi complessivi ad oggi a Firenze (121 in più rispetto a ieri), 27.190 a Prato (22 in più), 28.133 a Pistoia (41 in più), 15.543 a Massa (26 in più), 30.168 a Lucca (47 in più), 34.883 a Pisa (53 in più), 22.061 a Livorno (45 in più), 26.643 ad Arezzo (18 in più), 17.765 a Siena (71 in più), 12.173 a Grosseto (77 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 192 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 163 nella Nord Ovest, 166 nella Sud est. La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 8.107 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 8.296 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 10.619 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 9.674, Pisa con 8.377, la più bassa Grosseto con 5.570.

Complessivamente, 7.888 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (338 in più rispetto a ieri, più 4,5%). Sono 15.610 (94 in meno rispetto a ieri, meno 0,6%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 5.272, Nord Ovest 6.466, Sud Est 3.872). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 292 (5 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%), 39 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 2,5%). Le persone complessivamente guarite sono 281.860 (185 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 281.860 (185 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo. Oggi si registrano 3 nuovi decessi: 2 uomini e una donna con un’età media di 80,7 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 2 a Prato, 1 a Lucca. Sono 7.368 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 2.380 a Firenze, 652 a Prato, 684 a Pistoia, 545 a Massa Carrara, 699 a Lucca, 735 a Pisa, 428 a Livorno, 565 ad Arezzo, 364 a Siena, 221 a Grosseto, 95 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 200,9 x100.000 residenti contro il 224,7 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (287,1 x100.000), Prato (254,6 x100.000) e Firenze (241,4 x100.000), il più basso a Grosseto (101,1 x100.000).

Lazio

I casi di positività al Covid rilevati oggi, a Roma città, sono a quota 580. Nel complesso, i nuovi casi e decessi rilevati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: Asl Roma 1, 203 nuovi casi e un decesso; Asl Roma 2, 297 nuovi casi e due decessi; Asl Roma 3, 80 nuovi casi; Asl Roma 4, 61 nuovi casi; Asl Roma 5, 158 nuovi casi e un decesso; Asl Roma 6, 125 nuovi casi e un decesso. Questa, invece, la distribuzione negli altri capoluoghi di provincia dove in tutto si sono registrati 292 nuovi casi : Asl di Frosinone, 79 nuovi casi; Asl di Latina, 121 nuovi casi; Asl di Rieti, 32 nuovi casi; Asl di Viterbo, 60 nuovi casi. Per quanto riguarda i vaccini, infine, state superate 9,1 milioni di somministrazioni di vaccino anti Covid: si tratta in prevalenza terze dosi che, nella giornata di ieri, hanno rappresentato il 78 per cento delle intere somministrazioni. È quanto emerso dalla riunione odierna della task force regionale, presieduta dall’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato. In tutto per la terza dose si registrano 457 mila somministrazioni già effettuate.

Campania

Sono 798 i positivi del giorno al Covid in Campania sui 27.521 test effettuati per un indice di contagio pari al 2,9%, in leggera flessione rispetto a ieri (3,25%). Quattro le persone decedute. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 26 a fronte di 656 disponibili: un dato inalterato rispetto a quello di ieri. I posti letto di degenza occupati sono invece 294 (+1) mentre quelli disponibili ammontano a 3160.

Puglia

Sono 118 in Puglia i nuovi casi rilevati di covid su 18.106 test giornalieri registrati (0,65%). Oggi non c’è stata alcuna vittima. La provincia con più casi (48) è quella di Foggia. Segue Bari con 34, Lecce con 24 , Brindisi con 8, la Bat con 4, Taranto con uno e un residente fuori regione. Le persone attualmente positive sono 3.988, quelle ricoverate in area non critica sono 145 e 16 in terapia intensiva. Le vittime complessive sono 6.873.

Calabria

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 148 i nuovi contagi registrati (su 3.635 tamponi effettuati), +145 guariti e 3 morti (per un totale di 1.483 decessi). Il bollettino, inoltre, registra attualmente positivi stabili, +2 in isolamento, -2 ricoverati e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 11).