Covid e scuole, arriva il nuovo ‘protocollo’: la quarantena scatta solo dopo 3 positivi in una classe

Covid e scuole, arriva il nuovo ‘protocollo’: la quarantena scatta solo dopo 3 positivi in una classe

Introdotta la sorveglianza con ‘testing’ nel caso di un unico studente positivo


ITALIA – L’Istituto superiore di sanità, i ministeri della Salute e dell’Istruzione e le Regioni hanno stilato un nuovo protocollo sanitario relativo al Covid all’interno delle scuole. Una bozza di documento che, dopo un confronto con il Garante della Privacy, potrebbe arrivare alla sua approvazione già alla fine di questa settimana. Diverse le novità previste rispetto a quanto accaduto fino ad oggi. La più importante riguarda, senza dubbio, l’introduzione della sorveglianza con ‘testing’ e la quarantena dopo 3 positivi.

Si tratta di due elementi strettamente collegati tra loro. Secondo il protocollo, infatti, la fase della sorveglianza con ‘testing’ scatta quando un alunno dovesse risultare positivo al Covid. In questa circostanza, infatti, di fronte, come detto, ad un solo positivo, gli alunni e i docenti dovranno essere sottoposti al test appena scoperto il contatto con positivo e, in caso di negatività, potranno continuare ad andare a scuola, senza osservare la quarantena. Con la necessità, tuttavia, di ripetere il tampone dopo cinque giorni. Tutti a casa, dunque, con il ritorno alla Didattica a distanza soltanto nel caso in cui all’interno di una classe dovessero essere registrati almeno 3 positivi al virus.