Gdf, truffe nel settore immobiliare a Napoli: arrestati in due

Gdf, truffe nel settore immobiliare a Napoli: arrestati in due

Le indagini hanno preso spunto dalla vendita di un lussuoso appartamento ubicato nel quartiere napoletano di Posillipo, del valore di oltre un milione di euro


NAPOLI – Per delega del Procuratore della Repubblica di Napoli, si comunica che questo Comando Provinciale ha dato esecuzione, tra Napoli e Vibo Valentia, a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, nei confronti di 2 soggetti indiziati di molteplici truffe attuate nel settore immobiliare. Articolato il sistema truffaldino ricostruito attraverso l’attività di indagine che ha portato alla formulazione di un quadro indiziario anche per reati di falsi, ricettazione e autoriciclaggio, essendo state ipotizzate condotte di formazione di falsi atti notarili e di reimpiego dei proventi delle attività illecite.

Le compravendite oggetto dell’attenzione investigativa sono otto, concentrate tra la fine del 2020 e il primo semestre del 2021. Le indagini hanno preso spunto dalla vendita di un lussuoso appartamento ubicato nel quartiere napoletano di Posillipo, del valore di oltre un milione di euro. 

REATI PER CUI SI PROCEDE:

  • art. 61 n. 2, 5 e 7 c.p. (circostanze aggravanti) c.p.;
  • art. 81 cpv (Concorso formale) c.p.;
  • art. 110 (Pena per coloro che concorrono nel reato) c.p.;
  • art. 640 co. 1 (truffa) c.p.;
  • art. 477 (Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati o autorizzazioni amministrative) c.p.; 
  • art. 482 (Falsità materiale commessa dal privato) c.p.;
  • art. 495 (Falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) c.p.;
  • art. 476 (Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici) c.p.;
  • art. 48 (errore determinato dall’altrui inganno) c.p.; 
  • art. 479 (Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale) c.p.;
  • art. 648 (Ricettazione) c.p.;
  • art. 494 (Sostituzione di persona) c.p.;
  • art. 468 (Contraffazione di altri pubblici sigilli o strumenti destinati alla pubblica autenticazione o certificazione e uso di tali sigilli e strumenti contraffatti) c.p.; 
  • art. 512 bis (Trasferimento fraudolento di valori) c.p.; 
  • art. 648 ter 1 (Auto-riciclaggio) c.p. 

NOMI DEGLI ARRESTATI

Ordinanza misura cautelare personale della custodia in carcere nei confronti di:

  •  Vincenzo Vaccaro, nato a Napoli il 12.01.1983; 
  •  Gennaro Selillo, nato a Napoli il 03.04.1963, già recluso per analoghi reati presso la casa circondariale di Vibo Valentia (VB).