Gioia morta a soli 21 anni all’ospedale di Giugliano, i suoi organi saranno donati: salverà altre vite

Gioia morta a soli 21 anni all’ospedale di Giugliano, i suoi organi saranno donati: salverà altre vite

Il prelievo è avvenuto a seguito dell’osservazione della morte cerebrale della paziente


GIUGLIANO – Il coordinamento trapianti dell’Asl Napoli 2 Nord, l’Unità di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale San Giuliano in sinergia con il centro regionale trapianti, ha effettuato nella notte un prelievo d’organo da una giovane ventenne ricoverata nella struttura giuglianese. Si tratta di Gioia La Marca, ex studentessa del liceo Carlo Levi, deceduta lo scorso 3 novembre dopo aver accusato un malore ed essere stata ricoverata in gravi condizioni in ospedale. La tragica morte della giovane quindi potrà salvare altre vite.

Il prelievo è avvenuto a seguito dell’osservazione della morte cerebrale della paziente e avvalendosi della scelta di donazione che la ragazza aveva fatto, all’atto del rinnovo della carta di identità.

La scelta di donazione degli organi espressa al momento del rinnovo della Carta di Identità ha permesso un netto aumento delle donazioni in Campania. Attualmente, nella nostra regione, circa il 58% di coloro che chiedono il rilascio della carta di identità esprime consenso favorevole alla donazione