Giugliano batte Vis Artena 2-1, gialloblu ancora in vetta: le dichiarazioni del mister Ferraro

Giugliano batte Vis Artena 2-1, gialloblu ancora in vetta: le dichiarazioni del mister Ferraro

Otto vittorie su otto. Decide Cerone allo scadere su calcio piazzato


 GIUGLIANO CALCIO – Al termine del successo per 2-1 contro la Vis Artena, sono arrivate le parole del nostro mister Giovanni Ferraro. Di seguito le sue dichiarazioni:
“C’è da fare i complimenti a questi ragazzi che anche oggi hanno dato prova e dimostrazione della loro professionalità, abnegazione e attaccamento a questa maglia. Non è stata una settimana semplice a causa dei tanti impegni, la squadra ha lavorato sempre in silenzio a testa bassa e questa è la strada giusta. Sappiamo che stiamo facendo qualcosa di importante, ma nulla rispetto all’obiettivo finale. Dietro corrono non c’è tempo per rilassarsi e pensare ai successi. Dobbiamo essere contenti e consapevoli che stiamo lavorando nel modo giusto”.
L’allenatore ha poi continuato: “La Vis Artena è squadra organizzata, posso dire che al di là della rete non ci hanno mai impensierito. Questo è un segnale importante. Dispiace per il gol subito ma fa parte de calcio, è nella normalità delle cose. Dobbiamo essere equilibrati, l’equilibrio nelle vittorie e nelle sconfitte è fondamentale per il percorso di una squadra. Noi dobbiamo parlare poco e lavorare tanto in silenzio e con umiltà, quella non deve mai mancare”.
Infine ha concluso: “Ringrazio i tifosi che oggi ci hanno spinto dall’inizio alla fine. Piano piano, riposiamo un giorno poi penseremo alla sfida di domenica”.
In seguito in conferenza stampa si è presentato l’autore del gol del 2-1 Federico. Ecco le sue dichiarazioni:
“Abbiamo fatto una grande gara contro una squadra importante. Abbiamo reagito alla rete subita, la prima, e non era facile. Abbiamo dimostrato di esserci, di saper rispondere alle avversità. Credo che la vittoria sia più che meritata, questa sarà una squadra che darà filo da torcere a tutte le compagini del campionato. E’ importante dare continuità ai risultati, stiamo facendo qualcosa di strepitoso, ma sappiamo che non basta, che il percorso è lungo e complicato. Come dice il mister dobbiamo essere umili e lavorare. Questo è un grande gruppo, che ha una forza mentale, un’anima. Ci tenevo a dedicare la vittoria a mio papà che non c’è più e oggi sarebbe stato il suo compleanno”.
COMUNICATO STAMPA