Giugliano, mister Ferraro alla vigilia della sfida con l’Atletico Uri: “Servirà massima concentrazione”

Giugliano, mister Ferraro alla vigilia della sfida con l’Atletico Uri: “Servirà massima concentrazione”

“Per quanto riguarda il pareggio contro l’Aprilia io ritengo che certi episodi, seppur sfortunati, fanno parte del calcio e possono essere presenti nell’arco di un campionato”


GIUGLIANO IN CAMPANIA – Al termine della rifinitura odierna sono arrivate le parole dell’allenatore del Giugliano Giovanni Ferraro, che ha così presentato la sfida di domani contro l’Atletico Uri. Di seguito le sue dichiarazioni:

“Per quanto riguarda il pareggio contro l’Aprilia io ritengo che certi episodi, seppur sfortunati, fanno parte del calcio e possono essere presenti nell’arco di un campionato. C’è rammarico per come è arrivato il gol, ma ci teniamo l’ennesima prestazione importante. Riguardo qualche chiacchiera che ho sentito in giro dopo il pari, mi fa sorridere. Sono cose che non toccano minimamente me, la squadra e il gruppo di lavoro che abbiamo alle spalle. Io credo e ci tengo a dire che bisogna osservare i numeri e i record. Ventotto punti su trenta, venti gol fatti e due subiti. Intanto diamo merito a questi ragazzi che stanno facendo qualcosa che va al di là della normalità. Bisogna anche tener presente il percorso che questa squadra ha fatto nelle prime dieci giornate. Partite complicate, squadre di grande valore, derby in trasferta. Questo lavoro ci espone a determinate critiche, ma io mi auguro sempre che queste possano essere costruttive. Dobbiamo essere consapevoli che andremo incontro anche a periodi negativi, magari di sconfitte. In quei momenti l’equilibrio e l’unità farà la differenza. Siamo umili ma non siamo stupidi, dobbiamo capire che in questo girone ci sono tante squadre forti e attrezzate. Ci sarà da lottare fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata per riuscire a vincere. Consapevoli di questo, lavoreremo ogni giorno e ogni partita per rendere felici e orgogliosi la nostra proprietà e i nostri tifosi. Siamo sereni, sappiamo che c’è da lavorare, il percorso è lungo e i campionati si vincono a maggio non a novembre”.

L’allenatore ha poi continuato: “Abbiamo ripreso un po’ di energie in questa settimana. Lavorando sia sulla parte atletica che tanto su quella tattica. La squadra sta bene e anche i ragazzi che sono reduci da infortuni li ho visti più in forma. Quando si effettuano determinate scelte prima di una gara o a gara in corso lo so fa consapevoli della rosa a disposizione. Noi abbiamo un gruppo di calciatori importanti e con 5 cambi, chi entra può essere anche più determinante di chi parte dall’inizio. Voglio ricordare che non esistono titolari e riserve, ma un gruppo unico e unito che lavora per un obiettivo finale. Solo insieme riusciremo a portare a casa un risultato straordinario alla fine dell’anno. Sappiamo bene che le trasferte in Sardegna sono logisticamente molto dispendiose. L’Atletico Uri fino a qualche settimana fa era indicata come la sorpresa del raggruppamento. Servirà concentrazione e attenzione massima per portare a casa l’intera posta in palio. Il gruppo è a completa disposizione, eccezionale fatta per Oyewale”.