Giugliano, riparte il servizio mensa scolastica: l’annuncio del sindaco

Giugliano, riparte il servizio mensa scolastica: l’annuncio del sindaco

“Il sistema è stato riorganizzato sotto alcuni aspetti, soprattutto per cercare di alleviare disagi ai genitori degli alunni e degli studenti”, ha fatto sapere Pirozzi


GIUGLIANO – Riprende la mensa scolastica . Il sindaco Nicola Pirozzi, a lavoro per i suoi piccoli cittadini, ha deciso di far ripartire il servizio riorganizzato sotto alcuni aspetti, per cercare di alleviare disagi ai genitori degli alunni e degli studenti.

La notizia è stata comunicata dal primo cittadino attraverso i suoi canali social: “Riparte il servizio mensa scolastica riorganizzato sotto alcuni aspetti, soprattutto per cercare di alleviare disagi ai genitori degli alunni e degli studenti.

Una premessa doverosa per questi primi giorni durante i quali il meccanismo digitale non è ancora funzionante: a tutti gli alunni ed a tutti gli studenti sarà garantito il pasto. Nessuno resterà senza. Scrivo questo perché le novità riguardano in particolare la possibilità di registrarsi, e quindi acquistare i ticket, attraverso il portale 👇
Senza file agli sportelli o code alle poste, i genitori degli alunni e degli studenti acquisteranno da casa i tagliandi. Un sistema informatico che sarà perfezionato in questi giorni ma, come detto, nell’attesa che il sistema sia perfettamente funzionante nessuno resterà senza pasto. In questa fase di transizione, alle famiglie verrà garantito un credito di 5 pasti che sarà sufficiente a coprire il periodo di rodaggio del sistema. Quando si potrà pagare attraverso l’App, le quote già versate saranno scalate per coprire i pasti già erogati. Inoltre, verrà fornito un kit composto da piatto piano, uno fondo, posate e bicchiere più un comodo zainetto per poterlo trasportare. Le tovagliette in carta saranno fornite giorno per giorno. Oggi cominciamo con il monouso biodegradabile, in seguito manderemo il kit a tutti gli iscritti al servizio. Il costo per la materna è di 2 euro a pasto mentre per l’elementare di 2 euro e venti centesimi, per la scuola media si passa a 2 euro e trenta centesimi. Abbiamo lavorato sodo per migliorare il servizio e ritengo che appena il sistema sarà a regime avremmo raggiunto un altro importante obiettivo. Ringrazio l’assessore al ramo, Tonia Limatola, per l’impegno profuso.”