Giuseppe e Tullio uccisi ad Ercolano: il gip dispone il carcere per Palumbo ma non convalida il fermo

Giuseppe e Tullio uccisi ad Ercolano: il gip dispone il carcere per Palumbo ma non convalida il fermo

L’autotrasportatore sparò diversi colpi di pistola dal balcone di casa


ERCOLANO – Il gip di Napoli Carla Sarno non ha convalidato il fermo emesso dalla Procura di Napoli e ha disposto una misura cautelare in carcere nei confronti di Vincenzo Palumbo. Il provvedimento nei confronti dell’autotrasportatore di 53 anni accusato di avere ucciso a colpi di pistola Giuseppe Fusella e Tullio Pagliaro, di 26 e 27 anni, nella notte tra il 28 e 29 ottobre scorsi ad Ercolano. Tanti i punti ancora oscuri nella vicenda. L’udienza di convalida del fermo di Palumbo è durata oltre due ore. Palumbo, assistito dagli avvocati Francesco Pepe e Fioravante De Rosa, ha risposto alle domande del gip. Dopo le 13 la decisione: l’uomo resta in carcere.