Ha molestato la giornalista in TV, arrivano la scuse: “Ho sbagliato, vorrei incontrarla”

Ha molestato la giornalista in TV, arrivano la scuse: “Ho sbagliato, vorrei incontrarla”

“Scusarsi è il minimo – ha risposto la vittima, Greta Beccaglia – ma non ritirerò la denuncia presentata. Il gesto vergognoso è sbagliato e la giustizia dovrà fare il suo corso”


FIRENZE – Andrea Serrani, 45enne ristoratore di Chiaravalle, in provincia di Ancona, è l’uomo che ha molestato la giornalista di Toscana TV Greta Beccaglia all’esterno dello stadio Castellani di Empoli dopo il derby toscano contro la Fiorentina.

“Ho fatto una cavolata, mi descrivono come un violentatore ma io non sono così”- ha detto l’uomo al programma di Radio 24 “La Zanzara” – “Lo sputo sulla mano? Stavo tossendo. La mia compagna mi ha detto: come ti è venuto in mente? La mia famiglia (Serrani ha una compagna ed una figlia piccola, ndr) sa perfettamente che io non sono una persona cattiva. E’ vita una vita che lavoro, poi guardate cosa succede. Stiamo passando dispiaceri terribili”.

L’avvocato di Serrani, Roberto Sabatini, ribadisce come l’uomo voglia incontrare Greta Beccaglia e scusarsi dell’accaduto. “Andrea – spiega il legale – è un padre di famiglia, una bravissima persona, sempre rispettosa verso le donne. Quello che ha fatto è incommentabile ma non c’era connotazione sessuale nel gesto”.

La giornalista, però, non intende fare passi indietro. “Se quell’uomo si scusa – ha detto a RaiNews24 – ha fatto il minimo indispensabile ma non ritirerò la denuncia presentata alla Questura di Firenze. Il gesto vergognoso è sbagliato e la giustizia dovrà fare il suo corso”. Su Andrea Serrani pende la denuncia per violenza sessuale da parte della giornalista Greta Beccaglia. E’ notizia dell’ultim’ora quella del provvedimento di Daspo per 3 anni nei confronti dell’uomo.