In ospedale con febbre alta, viene dimessa e muore nella notte: Dalila aveva 28 anni

In ospedale con febbre alta, viene dimessa e muore nella notte: Dalila aveva 28 anni

Alla ragazza, cui era stata diagnosticata un’infezione, era stata prescritta una cura a base di antibiotici


ALZANO LOMBARDO (BERGAMO) – Dietro il bancone del bar dispensava sorrisi a tutti i clienti, che la amavano particolarmente. Ma adesso il sorriso di Dalila Bianchi, 28enne di Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, si è spento. La 28enne è morta all’improvviso nella notte tra lunedì e martedì in circostanze ancora poco chiare e sulle quali vuole far luce la Procura, che ha aperto un fascicolo. Stando a quanto hanno riferito i famigliari ad alcune testate locali tra cui “Prima Bergamo” e “L’Eco di Bergamo”, Dalila da alcuni giorni non stava bene e aveva febbre alta. All’alba di lunedì si era anche recata al pronto soccorso dell’ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo, dove gli esami dei medici le avrebbero riscontrato un’infezione alle vie urinarie. Alla conclusione degli esami, attorno a mezzogiorno, Dalila era stata dimessa con la prescrizione di una cura a base di antibiotici ed era tornata a casa. Nella notte però si è sentita male ed è deceduta.

Centinaia i messaggi di cordoglio per la prematura scomparsa di Dalila

“Non eravamo preoccupati, non sembrava nulla di grave. Poi di notte ho ricevuto quella telefonata dai miei genitori…”, ha dichiarato una delle sorelle di Dalila, Valeria, all’Eco di Bergamo. La 28enne lavorava da ormai sette anni nel bar Enjoy di via Europa, assieme proprio a Valeria e all’altra sorella, Roberta. Sulla pagina Facebook del locale è stata pubblicata una foto di Dalila dietro al bancone, con un messaggio: “Che la terra ti sia lieve ragazza cocciuta… lascerai un vuoto enorme in questo bar e nei nostri cuori”. E sono state centinaia le reazioni e i messaggi alla tragica e prematura scomparsa della giovane barista: “Non trovo le parole per una tale notizia, una ragazza piena di vita, solare, simpatica… mi mancheranno le sue battute”, ha scritto un cliente. E un altro ha aggiunto: “Una che si sentiva se era dietro al banco… Raramente ho visto ragazze così giovani devote al lavoro come Lei. Esempio per questa generazione. Anche se scassavi le balle, mi mancherai cucciola”.

FONTE: FANPAGE.IT