Incendio ad Arzano, l’intervento dell’Arpac: “Posizionato campionatore per valutare effetti ambientali”

Incendio ad Arzano, l’intervento dell’Arpac: “Posizionato campionatore per valutare effetti ambientali”

L’azione per il monitoraggio continuerà nei prossimi giorni


ARZANO – In seguito all’incendio sviluppatosi all’alba di oggi in via Torricelli ad Arzano, in provincia di Napoli, i tecnici di Arpa Campania sono intervenuti stamattina per i primi sopralluoghi e per posizionare un campionatore ad alto volume per la ricerca di diossine e furani potenzialmente dispersi in atmosfera nel corso dell’incendio.

In questo momento sono disponibili i dati grezzi orari forniti dalla rete delle stazioni fisse di monitoraggio della qualità dell’aria, che misurano le concentrazioni di diversi inquinanti, tra cui PM10, PM2.5, monossido di carbonio, ossidi di azoto, benzene. Finora la rete non ha rilevato significativi aumenti delle concentrazioni degli inquinanti monitorati, chiaramente riconducibili all’incendio. Tuttavia le condizioni meteo, nel corso della mattinata, sono state caratterizzate da venti deboli, al momento in lieve intensificazione, che non favoriscono il rimescolamento atmosferico e la conseguente dispersione degli inquinanti. Per valutare il quadro della qualità dell’aria, anche nei giorni successivi all’evento, nell’area più direttamente esposta agli effetti dell’incendio, a breve l’Agenzia attiverà un laboratorio mobile per il monitoraggio di un set di inquinanti atmosferici.