Incendio Arzano, il proprietario di azienda vicina a quella del luogo d’origine: “Coinvolti in grosso danno”

Incendio Arzano, il proprietario di azienda vicina a quella del luogo d’origine: “Coinvolti in grosso danno”

“I nostri vicini non erano a norma e siamo stati coinvolti anche noi, questa è la cosa fastidiosa”


ARZANO – “La nostra azienda ha subito un grande danno, purtroppo non siamo operativi, ci sequestrano il capannone e da domani saremo alla ricerca di un nuovo spazio. La nostra parte è illesa ma inagibile poichè le calorie del fuoco hanno portato danni anche al nostro lato”, sono state queste le parole d’esordio ad un’intervista rilasciata per Nano Tv intorno alle 17 di ieri del proprietario di un’azienda di deposito carta, vicina alla Fab, dalla quale ieri è scoppiato il grosso incendio ad Arzano che ha visto fiamme divampare per ore e ore, tanto da rendere l’aria irrespirabile per tutta la zona circostante fino a sera.

“La nostra parete è intatta perchè è fatta a norma e anticendio, ma i vigili hanno dovuto sfondare il muro della nostra parte per domare il fuoco ancora in auge. Ci sono perfino arrivati i complimenti da parte dei vigili del fuoco per l’intervento dei nostri operai. Le autorità locali non sapevano nemmeno della presenza dei nostri vicini (si riferisce all’azienza Fab, ndr). Il nostro risarcimento spetterà alle assicurazioni e ai nostri vicini. Stiamo facendo spazio dalla nostra azienda per spegnere il loro incendio, questa è la cosa fastidiosa. 21 famiglie che lavorano con noi saranno sicuramente coinvolte in questo disastro”.

Le raccomandazioni della sindaca Aruta

“Si consiglia di tenere finestre chiuse, evitare spostamenti non necessari e di non intralciare le strade ai mezzi di soccorso”, ha scritto in un post su Facebook ieri la sindaca di Arzano, Cinzia Aruta.

“La sindaca comunica che sono in corso le operazioni di spegnimento dell’incendio che ha interessato un deposito ed una rivendita all’ingrosso e dettaglio in via Torricelli ad Arzano. Al momento i focolai sono due, le forze dell’ordine e i vigili del fuoco, accorsi tempestivamente sul luogo, si stanno coordinando per la messa in sicurezza del sito interessato. L’ente è in continuo contatto con gli organi su indicati per monitorare la situazione e tenere informata la cittadinanza su eventuali provvedimenti da a dottare per la tutela pubblica. Si consiglia, in ogni caso, a scopo precauzionale  di tenere finestre chiuse, evitare spostamenti non necessari e di non intralciare le strade ai mezzi di soccorso”.