La variante Omicron scoperta in Campania: è un 40enne di Caserta

La variante Omicron scoperta in Campania: è un 40enne di Caserta

Iss: “Il paziente è paucisintomatico e non desta preoccupazione”


CAMPANIA – Si tratta di un 40enne residente a Caserta, padre di due figli che frequentano la scuola dell’infanzia, manager di una grande azienda italiana con una sede in Monzabico, il primo caso di contagio da variante Omicron di Sars-Cov-2 in Italia. La probabilità che il tampone positivo, rilevato nei giorni scorsi a Milano, sia riconducibile alla nuova variante del Coronavirus, (classificata come pericolosa per essere indiziata di bucare i vaccini). Come riportato da Il Mattino

L’uomo, secondo una prima ricostruzione, pare che  10 giorni fa, proveniente dal Mozambico, aveva fatto rientro in Italia atterrando con un volo a Roma e facendo poi tappa a Caserta, dove vive con la sua famiglia. Dovendo poi ripartire per l’Africa sempre per motivi di lavoro, l’uomo si è presentato all’aeroporto di Milano sottoponendosi al test prima dell’imbarco. Test risultato positivo e poi sequenziato come variante Omicron.

Il professionista campano era vaccinato con due dosi, rientrato nei giorni scorsi dal Mozambico e risultato positivo al Covid con una sequenza genomica riconducibile – ha resto noto l ‘Iss – alla variante Omicron. Lo si apprende da fonti qualificate della sanità campana. Le stesse fonti sottolineano che l’uomo è paucisintomatico e che le sue condizioni al momento non destano alcuna preoccupazione.