Maltempo, trascinato via dalla forza dell’acqua: morto un anziano e 4 cacciatori dispersi

Maltempo, trascinato via dalla forza dell’acqua: morto un anziano e 4 cacciatori dispersi

L’uomo, da quanto si apprende, era rimasto bloccato con la sua auto lungo una strada allagata


SARDEGNA – È sceso dalla sua auto ed è stato trascinato via dalla forza dell’acqua. E’ stato trovato morto l’anziano disperso a Sant’Anna Arresi nel sud Sardegna, zona sulla quale è piombata una fortissima ondata di maltempo. L’uomo, da quanto si apprende, era rimasto bloccato con la sua auto lungo una strada allagata e appena sceso è stato trascinato via dalla corrente.

Scattato subito l’allarme.

I vigili del fuoco stanno cercando di rintracciare 4 cacciatori usciti per una battuta nella zona di Sarroch (Cagliari). Secondo la segnalazione ricevuta dai vigili del fuoco i 4 si erano diretti nell’area di Rio Spagnolu, adesso le squadre dei vigili del fuoco stanno cercando di rintracciarli. Altri cinque cacciatori che risultavano irrintracciabili, invece sono stati soccorsi con l’elicottero a Villa San Pietro (Cagliari). I 5 uomini sono in ipotermia a causa del freddo e della pioggia e saranno visitati dal 118. Soccorso anche un altro giovane di cui si erano perse le tracce a Sant’Anna Arresi.

L’ondata di maltempo piombata nel sud Sardegna sta creando non pochi problemi e disagi con strade, scantinati, negozi e un centro commerciale allagato. Un’intera zona di Cagliari, la municipalità di Pirri è completamente allagata e il traffico è stato deviato. A Siliqua, a causa delle infiltrazioni, parte di una casa in via Umberto, già lesionata, è crollata. All’interno si trovavano due anziani e il figlio, nessuno è rimasto ferito. L’intero paese montano del Cagliaritano, Burcei è senza elettricità.

Passa da gialla ad arancione l’allerta meteo diffusa ieri dalla Protezione civile regionale per l’ondata di maltempo piombata sulla Sardegna. “Il maltempo ha investito in pieno tutto il Sulcis – ha detto all’ANSA il direttore generale della Protezione civile Regionale, Antonio Belloi – i quantitativi di pioggia che avevamo previsto sono già caduti. Visto che continuerà a piovere in maniera diffusa su tutta l’Isola e vista la fragilità del territorio si è alzato il livello di allerta. Stiamo monitorando costantemente la situazione”.

In Salento un violento temporale si è abbattuto questa mattina su molti comuni e su Lecce provocando allagamenti e smottamenti. Tra i comuni più colpiti quello di Castro dove sono caduti quasi 100 millimetri di pioggia in pochissimo tempo. Il violento acquazzone ha provocato l’allagamento delle strade e alcuni crolli di muretti a secco e di recinzione. Crolli si registrano in zona Zinzulusa e sulla strada panoramica che conduce a Marittima. La situazione più grave si registra a Castro Alta per lo smottamento di una vasta porzione della passeggiata intorno al Castello. Chiuse temporaneamente le strade d’ingresso al paese. Sul posto stanno operando i vigili urbani e i volontari della protezione civile.

In Liguria l’Arpal ha prolungato l’allerta Gialla (la più bassa) per temporali fino alle 18 di questo pomeriggio sul centro levante. A seguire permarrà su tutta la regione una bassa probabilità di fenomeni forti. Sono attese piogge diffuse e persistenti con instabilità su centro Levante. Dopo una temporanea attenuazione avremo una successiva ripresa delle precipitazioni diffuse in particolare sul Ponente dalla serata di oggi e almeno fino alla mattinata di domani, lunedì 15 novembre. Nelle ultime ore i fenomeni sono stati concentrati sul centro Levante con intensità fino a moderate (24.2 millimetri in un’ora a Portovenere) mentre, nelle ultime 12 ore, spiccano i 39.2 millimetri di Rapallo e i 38.8 di Santa Margherita Vara (Carro, La Spezia). Attualmente deboli precipitazioni interessano la zona di Genova. Ieri un nubifragio si è abbattuto su Genova provocando allagamenti in tante zone, smottamenti e una frana che ha invaso la strada poco prima del sopraggiungere di un autobus di linea.