Marcianise, raid incendiario al Convento di San Pasquale: in fiamme il portone d’ingresso

Marcianise, raid incendiario al Convento di San Pasquale: in fiamme il portone d’ingresso

Il sindaco Velardi: “Un gesto gravissimo che colpisce il cuore della città”


MARCIANISE – Raid incendiario al Convento di San Pasquale di Marcianise. E’ accaduto questa notte ed è, purtroppo, la seconda volta che accade. I vigili del fuoco sono intervenuti prontamente riuscendo a domare le fiamme. Resta però l’ingente danno dall’alto valore simbolico. Tanti i messaggi di sostegno ai francescani, da sempre impegnati in un’opera di sostegno ai più bisognosi. Messaggio anche dall’amministrazione comunale che “esprime la più sentita vicinanza alla comunità dell’accoglienza e ai francescani che la gestiscono nello storico convento di San Pasquale, a seguito del grave episodio di violenza accaduto la scorsa notte. Sconosciuti hanno dato fuoco al portone d’ingresso della comunità, andato distrutto, rischiando di colpire alcuni ospiti che dormono a pianoterra”.
Il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, è andato a far visita al superiore del convento, padre Michele Santoro, per esprimere di persona la solidarietà dell’intera città. Con lui c’erano il vicesindaco Tommaso Rossano e l’assessore Francesco Tartaglione.
“Al di là della matrice del vile attentato – ha dichiarato il sindaco – resta il gesto gravissimo. Un gesto dal valore simbolico, anche perché colpisce un simbolo della città: un luogo che è un punto di riferimento, dove si fa vera accoglienza. Un luogo in cui Marcianise si riconosce, in nome dei valori della solidarietà”.
Presso il convento francescano opera una comunità di accoglienza per i più bisognosi, con servizi dedicati di assistenza, ed è attiva ogni giorno una mensa per i poveri.