Mugnano, stasera in Consiglio Comunale l’approvazione di 4 importanti regolamenti

Mugnano, stasera in Consiglio Comunale l’approvazione di 4 importanti regolamenti

“Ringrazio tutti i presidenti e i consiglieri – sottolinea il Presidente dell’assise Pierluigi Schiattarella – delle varie commissioni che hanno lavorato in totale sinergia e collaborazione per produrre questi importanti risultati”


mugnano

MUGNANO DI NAPOLI – Consiglio comunale, questa sera la maggioranza targata Sarnataro approva quattro importanti regolamenti per la vita della città. Nello specifico due ordinamenti riguardano la partecipazione attiva dei giovani nella vita amministrativa del comune. Si tratta dei regolamenti per il Forum giovani, che coinvolgerà i ragazzi dai 14 ai 26 anni, e del Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze che invece vedrà protagonisti gli alluni delle scuole elementari e medie del territorio.

“Ringrazio tutti i presidenti e i consiglieri – sottolinea il Presidente dell’assise Pierluigi Schiattarella – delle varie commissioni che hanno lavorato in totale sinergia e collaborazione per produrre questi importanti risultati. Questa è la dimostrazione che quando si opera in maniera proficua e nell’interesse della collettività i risultati si ottengono”. Altro importante regolamento quello sulla toponomastica che, rispetto al passato, disciplinerà la nomina di strade e piazze con una maggiore attenzione ad un equilibrio di genere. Infine quello sugli impianti sportivi che, oltre ad adeguarsi alla nuova normativa, consentirà alle scuole e ad enti no-profit di utilizzare le strutture sportive comunali in modo completamente gratuito.

“Con i due atti del Forum dei Giovani e del Consiglio comunale dei ragazzi – sottolinea il sindaco Luigi Sarnataro – approviamo due importanti strumenti di democrazia, che si pongono l’obiettivo di avvicinare i ragazzi alle istituzioni, dando loro anche la possibilità di presentare progetti, idee o di organizzare convegni e altri tipi di manifestazioni. Con il provvedimento che disciplina l’utilizzo degli edifici sportivi comunali facciamo un ulteriore passo per rendere sempre di più lo sport fruibile a tutti, soprattutto alle fasce deboli”.