Muore di Covid e fa scrivere sul manifesto funebre: “Se avessi creduto al virus ora sarei qui”

Muore di Covid e fa scrivere sul manifesto funebre: “Se avessi creduto al virus ora sarei qui”

Sul letto di morte aveva le idee chiare: far sapere a tutti di essersi pentito


SICILIA – Lutto in Sicilia per la morte di Giuseppe Giuca, 66 anni, di Belvedere, frazione di Siracusa, che è deceduto per complicazioni dovute a Covid-19. Ha fatto letteralmente il giro del web, tuttavia, il suo manifesto funebre. Sul letto di morte era infatti stato molto chiaro: nel suo necrologio doveva esserci un messaggio di autocritica per non aver creduto all’esistenza del virus, che di fatto ha sancito la sua morte.

Come riportato da Fanpage.it, alcuni giorni fa le condizioni di Giuca si sono aggravate e purtroppo non è stato possibile far nulla per salvargli la vita. L’uomo dall’inizio della campagna vaccinale aveva sempre rifiutato l’inoculazione del siero, per poi amaramente pentirsene poco prima di passare a miglior vita. Una vera e propria lezione di vita nei confronti dei no vax, dunque, quella di Giuseppe, a riprova di quanto importante sia non sottovalutare la letalità del virus. I familiari hanno deciso di fare affiggere a tappeto il manifesto funebre nella frazione siciliana.